Donati cento libri alla biblioteca “Liciniana” di Termini Imerese



Sono stati donati alla Biblioteca Comunale “Liciniana” di Termini Imerese 100 libri che saranno inclusi nel patrimonio librario dell’Istituzione e pertanto a disposizione dei lettori.

L’iniziativa, promossa dall’Associazione Culturale Cenacolo Letterario Italiano “Via 25 Novembre” di Cefalù e della Associazione Culturale Billeci di Borgetto, è stata fortemente voluta dalla cittadina termitana Rosaria Lo Bono, che si è distinta negli ultimi anni per la fervida attività poetica riconosciuta da numerosi premi.
“La donazione, che comprende i volumi di tanti autori del nostro territorio – dice Claudia Raimondo, Direttrice della Biblioteca Comunale – si colloca a buon diritto in una Biblioteca che rappresenta un punto di riferimento imprescindibile per ogni ricerca di carattere locale e seguirà l’iter formale che definirà l’appartenenza delle opere al patrimonio dell’Ente proprietario, come le altre numerose donazioni che si sono susseguite negli anni e che hanno impreziosito e personalizzato le collezioni attraverso i nomi di tanti cittadini che hanno lasciato testimonianza della propria stima per l’Istituzione, rivelandosi al contempo dei veri Mecenati per il sostegno dato alla diffusione della cultura. Colgo infatti questa occasione per ringraziare, insieme alle due Associazioni che oggi esercitano così il loro importante ruolo culturale, anche tutti gli altri benefattori che hanno donato parte delle loro collezioni, a volte comprendenti classici senza tempo, altre volte opere recenti, altre volte ancora addirittura documenti dal pregio e dall’antichità in grado di arricchire le collezioni archivistiche in possesso della Biblioteca. Tutte le donazioni sono tracciabili, tramite i registri cartacei e il database informatico in corso di implementazione, e quindi i fondi, anche se collocati con criteri vari negli scaffali, sono ricostruibili in base alla loro provenienza, che conserva il ricordo di chi ha voluto donarli”.

“Ringrazio i presidenti Francesco Billeci, Antonio Barracato e la poetessa termitana Rosaria Lo Bono, per l’impegno dimostrato nella divulgazione culturale nonostante questo periodo abbia limitato le occasioni di socialità – conclude il sindaco Maria Terranova – iniziative di questo genere vanno incoraggiate perché sono di auspicio per una immediata ripresa tanto attesa da tutti”.

Nella foto: da sinistra Francesco Billeci, Claudia Raimondo e Rosaria Lo Bono





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *