Omicidio cantante Piera Napoli: il marito a giudizio

scritto da:

Redazione



Partirà il prossimo mese di settembre, davanti alla prima sezione della Corte d’Assise, il processo per l’omicidio della cantante neomelodica palermitana Piera Napoli, uccisa a coltellate nella sua abitazione. Unico imputato è il marito della donna, Salvatore Baglione, che dopo ore dopo il delitto si aveva confessato di aver ucciso la moglie. Piera Napoli aveva 32 anni e lascia tre bambini. 

Nel corso della prima udienza si costituiranno parte civile i tre figli della coppia, rappresentati dall’avvocato Laura Terrasi, il padre, la madre e le sorelle della vittima, assistiti dagli avvocati Umberto Seminara e Ines Trapani. Il femminicidio era stato compiuto nella casa in via Vanvitelli tre le 10 e le 11 del mattino.

L’esame autoptico è stato eseguito dalla dottoressa Antonella Argo. La donna avrebbe cercato inutilmente e in tutti i modi a difendersi, ma sono state decine le coltellate inferte in modo efferato. Nonostante i primi tentativi di reagire la donna non ha avuto scampo. La donna è stata uccisa mentre si trovava nel water con un coltello.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Himeralive.it





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *