Momenti di tensione al Belvedere: giovani fermati dai carabinieri



Momenti di tensione questo pomeriggio, intorno alle ore 17,30, al Belvedere di Termini Imerese. Un gruppo di giovani fermati per un controllo di routine ha contestato i carabinieri della pattuglia che prestava servizio nella trafficata zona. Quando la situazione stava per degenerare sul posto sono giunte in supporto altre pattuglie dei carabinieri e, in baffo alla divisa, i militari sono stati contestati tra lo stupore e lo sdegno dei numerosi presenti.

Non è ancora chiaro cosa sia accaduto né quali saranno le conseguenze per un gesto che rappresenta lo stato di degrado sociale che regna in città, ma una cosa è certa: si tratta di vilipendio delle forze di polizia. 

Non è il primo caso che si verifica in città. Si moltiplicano i furti, le rapine, i casi di violenza e gli atti di vandalismo: nella notte tra sabato e domenica scorsa, una pattuglia dei carabinieri intervenuta per un controllo è stata circondata da un gruppo di giovani in pieno centro storico, nella piazza Duomo di Termini Imerese. Anche in questa occasione momenti di tensione per il mancato rispetto delle forze armate. Solo dopo l’intervento dei rinforzi la situazione è tornata alla normalità e si sono sedati gli animi. I cittadini termitani, sui social, continuano a sollecitare maggiori controlli del territorio, preoccupati per i numerosi atti registrati nei mesi appena trascorsi, come il raid contro l’ambulanza (clicca qui) e la pietrata ai danni di un minore di 13 anni mentre chiacchierava con gli amici alla villa Palmeri (clicca qui). Ma ciò che più preoccupa è che i teppisti sembrano non temere neppure le forze dell’ordine. 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *