Trabia: inaugurata la biblioteca “Raimondo Lanza”



La lettura come investimento per le nuove generazioni, le nuove tecnologie come strumenti per espandere le proprie potenzialità: queste le motivazioni sottostanti alla nascita della biblioteca “Raimondo Lanza” nel plesso La Masa e della sala lettura “Vola leggendo” nel plesso “Capuana”, che si aggiungono alla biblioteca “ Antonella Musciotto” già esistente nella sede centrale dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Trabia.

Una rete virtuosa che, attraverso il censimento informatico dei volumi e l’iscrizione nella piattaforma Qloud , entra a far parte di una rete ancora più ampia, di un sistema moderno di dialogo virtuale tra scuole presenti in tutto il territorio italiano, di un’importante vetrina verso cui guardare e da cui affacciarsi.

Inaugurata alla presenza del sindaco Ortolano e dell’assessore Dugo, la biblioteca “Raimondo Lanza” è il frutto del lavoro sinergico  degli insegnanti che l’hanno fortemente voluta: Nunzia Rizzo, Michele Fucarino, Maria Luisa Sunseri, Luisa La Russa hanno contribuito ciascuno con un importante tassello alla sua realizzazione.

Alla scelta del nome ha contribuito l’intera comunità scolastica, a testimonianza di quanto la storia dei Lanza, cui la scuola da vent’anni dedica un importante corteo storico, sia viva e presente in tutti. La lettera di augurio, pervenuta per l’occasione dalla figlia del principe, Raimonda Lanza di Trabia, ne è la più ampia riprova.

Protagonisti , in ogni caso,  gli alunni delle classi VA e VB che, guidati dalle maestre Oliveri, Rizzo e Bova, con un’emozionante rappresentazione hanno illustrato la storia della scrittura, dalle tavolette dei Sumeri agli odierni tablet , mentre all’interno della bilioteca, quale cameo finale, i più grandicelli tra i bimbi dell’infanzia hanno dimostrato di saper leggere.

“L’inaugurazione di questa biblioteca è un risultato che ci rende particolarmente orgogliosi, insieme alla nascita della sala lettura del Capuana e alle letture che, durante la manifestazione,  sono provenute da tutti i plessi dell’Istituto attraverso la piattaforma Meet” – ha dichiarato la Dirigente, prof.ssa Giusi Conti – “ Il nostro Istituto ha puntato molto sulla lettura, partecipando alle diverse iniziative ministeriali e promuovendo propri laboratori. La pandemia non ci ha fermato, ma ci ha fatto lavorare in altre direzioni. Abbiamo raggiunto una tappa importante. Il nostro cammino prosegue, aperto alla conoscenza del mondo”.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *