Omicidio Roberta Siragusa: all’esterno del tribunale i parenti chiedono verità e giustizia



Una giornata decisiva oggi per far luce sull’omicidio della giovane Roberta Siragusa uccisa a soli 17 anni in un freddo sabato sera dello scorso mese di gennaio. 

Alle ore 10,30, presso il tribunale di Termini Imerese, si terrà una nuova udienza per conoscere l’esito dell’autopsia (clicca qui) , i parenti e gli amici di Roberta si sono radunati davanti il palazzo di giustizia per chiedere “verità e giustizia ed una pena certa ed esemplare”.

L’intervista all’avvocato difensore della famiglia Siragusa, Giuseppe Canzone  prima dell’inizio dell’udienza

«Le risultanze di questa udienza saranno determinanti per il proseguo del processo – ha affermato l’avvocato della famiglia Siragusa, Giuseppe Canzone – Il nostro obiettivo è quello di ottenere verità e giustizia per Roberta. Dalle risultanze emerse de visu (così come riferito dal nostro consulente di parte dott. Manfredi Rubino) sul corpo di Roberta e dalla lettura degli esiti dei reperti esaminati dai Ris, per noi difensori di parte civile il quadro accusatorio è ormai ben delineato».

 

 

 





Condividi questo articolo

2 thoughts on “Omicidio Roberta Siragusa: all’esterno del tribunale i parenti chiedono verità e giustizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *