Calcio: vittora per il Real Termini contro il Caresse Partinico, domani la sfida in casa contro il Monreale



Trasferta: dirigenti e giocatori si dividono nelle auto. Inizia il viaggio verso Partinico. La tensione è alta, i giocatori sono carichi; consapevoli dell’importanza della vittoria. L’allenamento, l’ultima ricarica negli spogliatoi e poi il fischio d’inizio. La voglia di vittoria si percepisce da entrambe le squadre. Trascorrono 60 minuti carichi di tensione, ma con la consapevolezza di avere dei buoni giocatori in campo. 
L’arbitro fischia la fine. Il Real Termini vince contro il Caresse Partinico, risultato: 3-2.

Si potrebbe riassumere così la partita che si è svolta  mercoledì 19 a Partinico. Il Real Termini, tornando vittorioso, si è aggiudicato i tre punti che permettono alla squadra di raggiungere uno dei primi due posti in classifica.
Una sfida carica di tensione tra due squadre forti, che già sono state rivali in passato.
Il primo tempo si è aperto con  il primo goal da parte della squadra giallorossa, segnato da Federico Mantia. Un goal non piaciuto agli avversari, che appena aperto il secondo tempo hanno ripreso la partita più carichi di prima, segnando così un goal.
Il secondo goal per il Real Termini però, non si è fatto attendere e a soli pochi minuti dal pareggio, Mirko Giordano segna il secondo goal della squadra.
La situazione in campo diventa sempre più tesa e a meno di dieci minuti dalla fine è Federico Mantia a mettere in segno il terzo.
Poco dopo risponde il Caresse Partinico, segnando il secondo goal della partita.
La vittoria è ormai del Real Termini, gli avversari giocano con grinta fino alla fine. Sfidano i giocatori giallorossi, tentano di sfidare anche gli arbitri. Una bestemmia non sentita da quest’ultimi accende gli animi dei pochi spettatori in presenza e degli spettatori a casa che seguono la partita in diretta.
Due minuti dopo il triplice fischio: è finita. 

Il commento sui social dopo la partita

«Quando scendiamo in campo lo facciamo da squadra, giochiamo le partite da squadra e le vinciamo da squadra, non con il solo nostro numero 12 Perdichizzi. Oggi a Partinico l’abbiamo vinta cosi -si legge sulla pagina Facebook del Real Termini -.Quando sappiamo che stiamo per giocare uno scontro diretto difficilmente sbagliamo, e i risultati parlano. Adesso testa all’ultima partita tra le mura amiche contro la forte formazione del Monreale».
 

Le dichiarazioni dei dirigenti 

«Oggi grande prova dei nostri ragazzi su un campo difficile, contro un avversario organizzato -afferma il dirigente Matteo Gelardi-, ma posso dire che siamo stati più concentrati e concreti di loro a mettere la palla in rete e portiere i 3 punti a casa. Il risultato poteva essere diverso rispetto al 2-3 perché sia al primo tempo che al secondo abbiamo sprecato molto occasione da gol anche per merito del portiere che ha fatto diverse parate importanti.
Siamo sempre più contenti del lavoro svolto dal mister e dai ragazzi che partita dopo partita danno il massimo per portare a casa i tre punti -conclude-. Una classifica che ripaga i sacrifici e la determinazione di tutti».

«È stata una partita equilibrata, nella quale i nostri ragazzi hanno dimostrato, ancora una volta che sanno lavorare bene in squadra -afferma il dirigente Vincenzo Chiara -. Potevamo fare di più, questo è vero. Abbiamo mancato tanti goal, abbiamo sofferto, ma ne siamo usciti comunque vincenti, portandoci a casa tre punti. Adesso il nostro pensiero e la nostra concentrazione vanno alla partita di sabato».

La dichiarazione del mister 

«Abbiamo giocato una partita equilibrata, giocata a viso aperto e con molto rispetto nei confronti dei nostri avversari -afferma il mister Vincenzo Marsala -. Ritengo di allenare un gruppo fatto di uomini maturi, sportivamente e personalmente, di questo ne vado orgoglioso, perché lo dimostrano anche in campo. Durante la settimana, infatti, si allenano con tanto impegno e il sabato cercano in tutti i modi di mettere in atto tutti i loro sforzi. 
Per quanto riguarda la partita di sabato affronteremo con umiltà la prima della classe, attrezzata per la vittoria finale e cercheremo di fare del nostro meglio –conclude- . Auguro sempre ai miei ragazzi di divertirsi, perché lo sport è divertimento».

Le dichiarazioni dei giocatori 

«È stata una partita dura, come ci aspettavamo sono una squadra molto organizzata -afferma Federico Mantia, autore di due goal-. Campo pensante, ma abbiamo reagito bene e abbiamo mantenuto bene la calma, anche al momento dei goal subiti. Ovviamente è sempre bello segnare!
Ringrazio per il primo goal per l’invenzione di Delly e per il secondo goal a Igino.
Perché i goal sono sempre frutto del lavoro dell’intero gruppo.
Siamo un gruppo affiatato e pensiamo partita per partita ora testa a sabato».

«La partita non era di certo facile, perché il campo era difficile, molto lento, con una squadra che è molto fisica -afferma il portiere Gianluca Perdichizzi -. Inoltre, in campionato hanno dimostrato di essere una squadra, nonostante qualche assenza di un certo spessore. Noi abbiamo sprecato molte occasioni, potevamo chiudere la partita un po’ prima, non è stato così, facendo riaccendere la loro speranza.
Abbiamo giocato con la consapevolezza di portare a casa un buon risultato. Ci siamo portati a casa tre punti, quindi sabato ci giocheremo il primo posto, che ai fini della promozione non conta molto, ma potrebbe essere sempre un risultato di prestigio per la squadra. Il Monreale, a questo punto, è una diretta avversaria nostra per la lotta alla promozione, quindi sfideremo anche questa squadra e sicuramente non ci tireremo indietro.
Nonostante le difficoltà del campo e fisiche, non abbiamo giocato male. Abbiamo sofferto un poco, a tratti nel primo tempo e a metà gara del secondo tempo. Siamo riusciti però a portarci a casa i tre punti». 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *