Termini Imerese: liquami in strada, ciò che resta della piazzetta dove nacquero due musicisti termitani



Se in passato la  piazzetta Giuseppe e Bernardo Geraci è stato il luogo in cui sono nati i due noti musicisti da cui prende il nome, oggi è nella desolazione totale, abbandonata a sé stessa, così come sembrano essere i residenti che da mesi chiedono una soluzione al problema.

Se la raccolta differenziata funziona bene, c’è molto altro che, purtroppo, non va. A prescindere dalla sporcizia in cui versa, da anni infatti nessuno si occupa più della pulizia, alcuni residenti la fanno pulire saltuariamente a loro spese.  Inoltre,, da ormai mesi, i residenti del quartiere sono costretti a convivere con un insostenibile ed insopportabile cattivo odore e con i liquami in strada, davanti agli ingressi dei palazzi.

Nonostante le molteplici segnalazioni al comune di Termini Imerese, ancora non è giunto nessun riscontro. 
Oltre che per i residenti, la fuoriuscita di liquami e l’odore poco gradevole sono un problema anche per l’attività commerciale sita  a pochi metri di distanza. 

La storia della piazzetta

Piazzetta Giuseppe e Bernardo Geraci sarebbe sicuramente un luogo da valorizzare. Da anni, infatti, i residenti richiedono maggiore attenzione per la zona. Secondo alcune testimonianze storiche, infatti, sembrerebbe che in una delle case ancora esistenti nella piazzetta tra il 1825 e il 1830 nacquero i due fratelli musicisti; Bernardo, “maestro di cappella” e organista a Casa Professa, scrisse musica sacra, sinfonica, vocale da camera e composizioni per pianoforte; Giuseppe, invece, fu “maestro di cappella del Duomo”. 

Il video 

 

 

Le informazioni sulla storia dei fratelli Geraci sono tratte dal libro “Strade di Termini Imerese” di Enzo Giunta. 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *