Bitcoin e Crypto valute, cosa sono e come investire – Guida Pratica



Il Bitcoin (simbolo: , codice: BTC o XBT) è una criptovaluta e un sistema di pagamento mondiale creato nel 2009 da un anonimo inventore, noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, che sviluppò un’idea da lui stesso presentata su Internet a fine 2008. 

Dagli esperti di finanza il Bitcoin non viene classificato come una moneta, ma come una riserva di valore.  A differenza della maggior parte delle valute tradizionali, il Bitcoin non fa uso di un ente centrale né di meccanismi finanziari sofisticati, il valore è determinato unicamente dalla leva domanda e offerta.

La rete Bitcoin consente il possesso e il trasferimento anonimo delle monete, questo a favorito lo sviluppo di questo nuovo conio digitale.  In effetti il bitcoin possono essere salvati su uno o più personal computer o dispositivi elettronici quali smartphone, sotto forma di “portafoglio/wallet ” digitale, o mantenuti presso terze parti che svolgono funzioni simili a una banca, oppure semplicemente in una pendrive.

Il wallet bitcoin ha un indirizzo identificato da un codice alfanumerico che possiede tra i 25 e i 36 caratteri tra numeri e lettere, è questo l’unico dato necessario da comunicare per ricevere un pagamento garantendo cosi l’anonimato, ma sarà allo stesso tempo pubblicamente e immutabilmente visibile sulla blockchain per sempre (identificando solo la transazione).

Oggi si sente parlare su tutti i media di bitcoin e di crypto valute, ma la domanda che tutti si pongono è … Tutti possono investire in bitcoin? Devo essere un miliardario per possedere dei bitcoin?

Devo essere un agente di Wall-Street con un esperienza pluriennale per poter operare con i bitcoin? 

In realtà è molto più semplice di quello che si pensi,  basta tenere d’occhio le notizie internazionali, qualche piccolo risparmio (bastano €15 il minimo acquisto), uno smartphone di nuova generazione ed un pizzico di fortuna che non guasta mai. 

Prima di elencare gli tutti i passi necessari a farvi entrare nel mondo delle crypto valute, dobbiamo fare delle precisazioni e delle considerazioni doverose.

Questa guida non è una bacchetta magica, quindi ha UNICAMENTE a scopo INFORMATIVO ED EDUCATIVO e non costituisce una sollecitazione ad acquistare o vendere qualsiasi 

Passiamo alla parte pratica, ogni valuta, come dicevamo prima, è diversa dall’altra nelle caratteristiche essenziali che la generano e la compongono; quindi prima di convertire i vostri risparmi in una crypto sarebbe utile approfondire le conoscenze su di essa e capire se potrebbe rappresentare una buona forma di investimento oppure no.

Per convertire qualche risparmio in crypto esistono tantissime applicazioni e siti. Fate attenzione a non confondere il trading dallo scambio, sono due cose sostanzialmente differenti.

Affidarsi ad applicazioni o siti certificati ed affidabili deve essere una delle prerogative, tra i più conosciuti +plus 500 , Crypto.com, Binance , Skril …  tanti altri.

Concentriamoci proprio sull’ultimo Skrill, uno perche lo reputiamo piu user-friendly  degli altri e per chi è alle prime armi è gia una grande cosa, poi per la sua affidabilità. Infatti Skrill® è un nome commerciale di Skrill Limited, un’azienda costituita sotto le norme di legge dell’Inghilterra e del Galles, autorizzata dal Financial Conduct Authority (FCA) sotto il Electronic Money Regulations 2011 per l’emissione di moneta elettronica. 

Ci basterà entrare sul sito o sull’applicazione, registrare il nostro account, verificarlo ed il gioco è fatto, siamo pronti per convertire i nostri risparmi in cryptovaluta.

Attualmente Skrill permette di operare scambi con un numero limitato di Crypto circa 12 …speriamo in un ampliamento della scelta in futuro.

Come vedete più o meno troviamo le più famose e ricercate, o quasi tutte, non ci sono i Doge e gli Shiba, convertire i risparmi in crypto è semplicissimo di seguito tutti i passi da effettuare:

FASE 1

Immagine 1 di 4

Aprire SKRILL a registrazione completa e verificata, cliccare su cerca (freccia)

Una volta acquistata bisognerà solo seguire il mercato controllare sporadicamente l’app e convertirle di nuovo in € non appena il cambio vi sembrerà vantaggioso.

Il mercato delle crypto è in piena evoluzione, e subisce continui mutamenti, investite con attenzione. Magari tra qualche hanno non esisteranno più gli euro e avremo una pendrive con le crypto che useremo per pagare il taxy, la spesa o il parcheggio, o magari le crypto non esisteranno più e si ritornerà al buon vecchio baratto! +

Non potendo prevedere il futuro no possiamo sapere come andrà. Buon fortuna.    

 

 

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *