Denise Pipitone: ispezione nella ex casa di Anna Corona a seguito di una segnalazione

IN CORSO L’ISPEZIONE NELLA BOTOLA DEL GARAGE DEI RIS E DEI VIGILI DEL FUOCO

Condividi questo articolo



Novità sul caso di Denise Pipitone. Nuova ispezione da parte delle forze dell’ordine e della scientifica all’interno dell’abitazione in cui per anni ha vissuto Anna Corona, ex moglie del padre della bambina. 
Il sopralluogo è stato disposto dalla procura di Marsala a seguito di nuove macabre rivelazioni emerse in questi giorni.

La segnalazioni 

Gli inquirenti hanno definito la segnalazione ricevuta come “macabra”. Infatti, secondo quanto trapela, sembrerebbe che si stia cercando il corpo della piccola Denise, che potrebbe essere stato nascosto dietro un muro in muratura costruito appositamente. 

L’accertamento

L’accertamento viene condotto dai carabinieri della sezione investigazioni scientifiche, del comando provinciale di Trapani e della stazione di Mazara del Vallo, “per verificare lo stato dei luoghi e se sono stati effettuati lavori edili all’interno”.

La casa da anni non rientra più nelle disponibilità della donna, madre della sorellastra di Denise, Jessica Pulizzi. L’abitazione infatti è stata acquistata da una famiglia che vive all’estero.
Inoltre, l’obiettivo dei militari dell’Arma è anche riscontrare l’esistenza di una botola che porterebbe a uno scantinato nella casa della mamma di Anna Corona, che non sarebbe mai stata ispezionata.

L’accertamento è stato disposto dal procuratore capo Vincenzo Pantaleo e dai sostituti Roberto Piscitello e Giuliana Rana, che nei giorni scorsi hanno ascoltato a sommarie informazioni l’ex pm Maria Angioni, titolare delle prime indagini sulla scomparsa della piccola Denise e adesso in servizio a Sassari.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *