Sport, il Real Termini Futsal perde in casa LE INTERVISTE



Si è tenuta nel pomeriggio di sabato la partita tra il Real Termini Futsal e il Palermo Eightyniners. La partita, persa dal Real Termini è stata disputata a porte chiuse presso il palazzetto “Cristoforo Consales”. 
Tensioni tra i giocatori e gli arbitri, che sarebbero apparsi ostili. Inoltre, sembrerebbe abbiano preso decisioni tecniche sempre a sfavore della squadra che giocava in casa. Ad accorgersi di questo atteggiamento anche alcuni spettatori che guardavano la diretta in streaming.
La partita è terminata con la vittoria del Palermo Eightyniners con 5 goal contro i 3 del Real Termini Futsal.  
Di seguito le dichiarazioni del mister e il video della partita.

La dichiarazione del mister Marsala

«Oggi abbiamo perso tutti, dal primo all’ultimo -afferma il mister Marsala -. Siamo tutti arrabbiati e delusi.
In questi casi non si valuta la partita, ma innanzitutto si valuta la settimana, perché la partita è una conseguenza.
Già dal lunedì si vince la partita del sabato e vi dico che per tutti gli allenamenti non abbiamo lavorato dando il nostro 100%.
Anche in un semplice esercizio, come può essere un tiro in porta è fondamentale farlo col sangue a gli occhi, con passione. 
Tutte le partite sono complicate e oggi lo abbiamo visto. Infondo, anche l’approccio non è stato dei migliori. 
Oggi sono molto deluso, perché quel poco che ho suggerito ai miei giocatori non non lo hanno messo in atto. 
Mi assumo anch’io le mie responsabilità, anch’io ho sbagliato, ma mi è molto dispiaciuto che loro si sono fatti trovare impreparati, nonostante alcuni suggerimenti. 
Ognuno di loro ha delle potenzialità enormi e spesso non le esprimono bene, sarà forse per testardaggine. 
Quando si entra in questo rettangolo di gioco, siamo obbligati a lasciare tutti i nostri problemi e pensieri fuori, perché dobbiamo cercare di dare sempre il massimo, sia in allenamento che in partita».
 

La dichiarazione dei calciatori

«Il gol è stato frutto, come sempre, del lavoro di squadra -scrive Federico Mantia, autore del primo goal-, per questo ringrazio i miei compagni.
Peccato non sia servito a nulla. Noi però, non ci fermiamo ed io ho già la testa a mercoledì. Ci aspetta una nuova partita, una nuova guerra».

«Il mio è stato il secondo goal della partita -afferma Davide Cassar, facendo riaprire la partita, dato che avevamo già subito tre goal dalla squadra avversaria. 
Nonostante il primo goal di Federico, il mio goal e il terzo fatto da Giorgio, purtroppo siamo stati battuti. Continueremo a lavorare e ad allenarci per poter dare sempre il massimo».

«Sono stato felice di segnare il terzo goal, perché lo ritengo importante per quel momento, nonostante la partita sia andata male -afferma Giorgio Lembo-. Sono comunque felice di averlo segnato, nonostante sia passato poi in secondo piano. Non nego di esser rimasto amareggiato per il risultato, ma al tempo stesso sono contento per la reazione che abbiamo avuto come squadra nella seconda parte di gare. Ci siamo impegnati e abbiamo dato tanto. Adesso però, dobbiamo guardare alla partita di mercoledì, sono fiducioso per il proseguo del campionato e sono sicuro che la squadra darà le sue risposte».

Il video della partita

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *