Covid, confermato il coprifuoco alle 22, la Lega non vota il decreto: “Troppi divieti”



Il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto: confermato il coprifuoco alle ore 22. Le nuove misure (articolo in aggiornamento) partiranno dal prossimo 26 aprile e avranno validità fino al 31 luglio, data in cui dovrebbe concludersi lo stato d’emergenza Covid.

LA LEGA NON VOTA IL DECRETO, CHIEDIAMO DI DARE FIDUCIA AGLI ITALIANI

“La Lega chiede di dare fiducia agli italiani che hanno dimostrato per un anno pazienza e rispetto delle regole.
Non potevamo votare un decreto che continua a imporre chiusure, coprifuoco, limitazioni – afferma Matteo Salvini – I dati sanitari fortunatamente sono in netto miglioramento: negli ultimi giorni sono migliaia i letti di ospedale che si sono liberati. Con rigidi protocolli di sicurezza, con prudenza e mantenendo le distanze, si può anzi si deve tornare a vivere e lavorare al chiuso e all’aperto. Voteremo il prossimo decreto se insieme al piano vaccinale e alla tutela della salute prevederà il ritorno alla vita e il ritorno al lavoro”.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *