Manifestazione comparto operatori 118: “Siamo stanchi delle promesse non mantenute, vogliamo i fatti”



Le organizzazioni sindacali COBAS, CONFINTESA, CSA, FIALS e UIL insieme al MUD (Movimento Unito Dipendenti 118 Sicilia – Associazione di categoria) nella giornata del 16 aprile 2021 sono stati promotori di una manifestazione di piazza organizzata presso la sede della Presidenza della Regione Sicilia, in Piazza Indipendenza a Palermo.
Le motivazioni che hanno portato le organizzazioni sindacali a manifestare sono le seguenti:
• Mancato riconoscimento dell’indennità di rischio biologico a tutto il personale della SEUS, con afferenza Covid come già avviene per i medici di EST e degli infermieri ad incentivazione che operano a bordo delle abz SUES 118;
• Problematiche relative alla mancanza di idonei centri di sanificazione delle Abz in tutto il territorio regionale ai sensi del decreto assessoriale 999/2015;
• Problematiche relative alla mancanza di screening per la prevenzione da Covid19 (esami sierologici e tamponi regolarmente cadenziati);
• Problematiche relative ad una strutturale carenza di personale, specialmente nella Sicilia orientale (come Catania e Siracusa);
• Mancato riconoscimento del cd. BONUS COVID come da legge finanziaria della Regione Sicilia n. 9/2020 esteso a tutto il personale della SEUS con afferenza Covid19;
• Mancata convocazione di un apposito tavolo di crisi permanente per la gestione della pandemia, dove siano coinvolti tutti gli attori del sistema di urgenza/emergenza sanitaria.
Una delegazione è stata ricevuta dal Capo di gabinetto vicario della Presidenza della Regione Sicilia e dopo ampia discussione delle problematiche sopraelencate, non avendo ricevuto notizie certe rispetto a quanto discusso nemmeno per quanto concerne l’erogazione del Bonus Covid, ma bensì SOLO UN IMPEGNO A NOME DEL GOVERNO REGIONALE, non ritenendoci per nulla soddisfatti, confermiamo lo stato di agitazione di tutto il personale SEUS proclamando lo sciopero generale di tutta la categoria dopo aver chiesto i servizi minimi indispensabili!

siamo stanchi delle promesse non mantenute da questa classe politica regionale, ora vogliamo i fatti, chiediamo il sacrosanto riconoscimento del lavoro che svolgiamo!
siamo entusiasti di avere inaugurato una nuova stagione all’insegna della collaborazione tra le diverse forze sindacali sopracitate, insieme al mud, auspicando che questa rappresentanza possa allargarsi e che la stessa sia duratura e proficua nell’interesse di tutta la categoria rappresentata.





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *