Morte pizzaiolo termitano: Loredana Graziano si è avvalsa della facoltà di non rispondere



Si è svolto questa mattina l’interrogatorio di garanzia, a seguito di ordinanza di custodia cautelare, della termitana Loredana Graziano, accusata di aver avvelenato il marito Sebastiano Rosella Musico. La donna, collegata da remoto dal carcere Pagliarelli, si è avvalsa della facoltà di non di rispondere.

Avv. Giuseppe Dimaio

“Abbiamo chiesto gli arresti domiciliari per la nostra assistitaha affermato l’avvocato Giuseppe Dimaio che insieme all’avvocato Vincenzo Lo Re difende Loredana Graziano -. In questo momento le esigenze di salute della donna, incinta al quarto mese, e del nascituro sono la priorità. Sarà, dunque, effettuata una perizia per accertare lo stato di salute della nostra assistita ed accogliere la nostra richiesta”.

Solo per pochi minuti gli avvocati hanno avuto modo di parlare con la Graziano che, secondo il racconto dell’avvocato Dimaio, è apparsa “prostrata, affranta dal dolore, disperata”. Adesso si attende la decisione del giudice che si è riservato sulle richieste degli avvocati difensori. Nelle prossime ore dovrà pronunciarsi sul caso. 

Sebastiano Rosella Musico

Immagine 1 di 12

Riesumata la salma del pizzaiolo termitano Sebastiano Rosella Musico, si sospetta omicidio





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *