L’ Antiquarium di Himera, un museo da riqualificare



Un video di MARIANO BARBARA

…………………..

Sono sicuramente in moltissimi a non aver mai varcato l’ingresso dell’Antiquarium di Himera,  che fu aperto al pubblico nel 1984 e realizzato su progetto di Franco Minissi e che si trova a pochi chilometri da Termini accedendo dalla statale 113, di fronte ai resti del tempio della Vittoria,  ed è collocato a ridosso della collinetta  dove sorgeva quell’Himera fondata nel 648 a.C., città che fu poi distrutta dai cartaginesi nel 409 a.C., quindi con una vita per una città abbastanza breve…solo 240 anni.

Una Himera che sin dalla sua nascita ebbe una rapida crescita sia culturale che demografica, rivestendo un’importante ruolo negli equilibri politici della Sicilia centro occidentale.

Qui vi sono conservati i reperti più notevoli rinvenuti già nei primi scavi  effettuati tra il 1926 e il 1927 dalla Soprintendenza di Palermo, mentre successivamente tra il 1920 e il 1930 l’archeologo Pirro Marconi mise in luce il tempio dorico della Vittoria…

Se vuoi saperne di più guarda il video





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *