Delitto Roberta Siragusa: dopo le analisi dei Ris emergono nuovi indizi



Vanno avanti le indagini sull’omicidio di Roberta Siragusa per capire cosa è accaduto la notte in cui la giovane caccamese è morta. I Ris sono al lavoro e nuovi indizi sono emersi  a seguito del sequestro della casa di Pietro Morreale, indagato per l’omicidio della giovane diciassettenne, e nell’area adiacente il campo sportivo di Caccamo dove sono state ritrovate anche le chiavi di casa di Roberta. Sono al vaglio degli esperti i campioni di una ciocca di capelli ed una scarpa appartenente ad un uomo. Inoltre, nella casa e nell’auto di Morreale, attraverso il “combur test“, sono state ritrovate delle tracce di sangue. Secondo prime indiscrezioni, Pietro Morreale potrebbe essere stato aiutato da un complice. Il cerchio, dunque, si stringe per fare giustizia sulla tragica morte della giovane di soli 17 anni.
 

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *