Controlli a Palermo e provincia: cinque arresti per furto VIDEO



I Carabinieri del Comando Provinciale hanno intensificato i controlli sul territorio volti alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori.

Cinque le persone tratte in arresto perché sorprese a rubare, precisamente due in città e tre a Cefalà Diana.

Questa notte, in via Isidoro La Lumia, i militari della Stazione Palermo Crispi hanno sorpreso L.V.a. all’interno di un’auto, mentre cercava di asportare le casse acustiche.

Nel pomeriggio di ieri, invece, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Piazza Verdi, all’interno del quartiere albergheria hanno visto correre un giovane con un personal computer in mano e dopo un breve inseguimento hanno arrestato J.s.,19enne, del luogo, già noto alle forze dell’ordine. I militari hanno verificato che il giovane aveva forzato poco prima la porta d’ingresso di un appartamento asportando il computer che poi è stato riconsegnato alla proprietaria.

L.V.A, 21enne, già sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per furto aggravato, e J.s. sono stati arrestati e sottoposti agli arresti domiciliari in attesa della convalida.

Ieri pomeriggio a Cefalà Diana, i Carabinieri di Villafrati e Mezzojuso hanno trovato due uomini all’interno di un garage intenti a smontare parti di una vettura.

D.S.c. 58enne, è stato subito bloccato, l’altro, A.c. 60enne, ha tentato la fuga su una macchina con a bordo il fratello A.g.,66enne, che faceva da palo. I fratelli sono stati fermati da un’altra pattuglia poco dopo e all’interno della loro vettura sono stati trovati attrezzi da scasso.

I tre, palermitani, e già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato e questa mattina l’autorità giudiziaria di Termini Imerese ha convalidato l’arresto disponendo per tutti l’obbligo di dimora nel Comune di Palermo.

Il video





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *