Franco Madonia: “È l’ora della svolta anche per le terme di Termini Imerese”

Comunicato stampa di Franco Madonia

Condividi questo articolo



La via da seguire è quella tracciata da Salvo Giuffrida. Perché non trasferire la ricetta pensata per le terme di Acireale di Sciacca anche a Termini Imerese? È questa la domanda che si pone Franco Madonia recentemente nominato Coordinatore del Comune di Termini Imerese del movimento politico guidato dal Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti (Cambiamo!). La proposta di Franco Madonia prende le mosse dalla recente presa di posizione di Salvo Giuffrida, coordinatore regionale di
“Cambiamo!” in Sicilia.
Anche lo stabilimento termale di Termini Imerese attraversa un momento di criticità indotto da una manutenzione straordinaria promossa, a suo tempo, dall’Amministrazione comunale, che ha
portato maldestramente alla chiusura per via di un contenzioso ingenerato con il gestore del Grande Hotel delle Terme. Ed allora perché, sulla base di quanto recentemente deliberato dalla
conferenza Stato-Regioni, anche Termini Imerese non valuta compiutamente l’opportunità di sottoporre all’Inail l’acquisto dell’immobile, così come previsto dalla legge di stabilità del 2019.
L’eventuale acquisizione da parte dell’Inail non solo di Sciacca ed Acireale, ma anche dello stabilimento di Termini Imerese potrebbe essere una garanzia per avere una gestione affidabile in grado di
attrarre un notevole flusso turistico. Termini Imerese per il suo enorme patrimonio storico culturale può essere davvero competitiva con altre rinomate località termali siciliane.

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *