Confcommercio: “Basta! Dal primo febbraio riapriamo”, aderiranno anche esercenti termitani



Riportiamo di seguito il comunicato stampa di 𝐂onfcommercio Sicilia, condiviso anche da alcuni esercenti di Termini Imerese, nel quale si chiede:

1️⃣ Dal 1 Febbraio 2021 di #Riaprire tutte le attività economiche;

2️⃣ #Ristori sulla perdita di fatturati senza Codici Ateco o settori merceologici;

3️⃣ Ulteriore #Liquidita’ per le micro e piccole imprese senza valutazione del merito creditizio, e rafforzo dello strumento gestito dall’Irfis, incrementando al 15 % il Fondo Perduto;

4️⃣ #Credito di imposta maggiorato sugli affitti per le attività chiuse a causa della “zona rossa”;

5️⃣ #Defiscalizzazione e #decontribuzione sul costo del lavoro e per le partita iva per tutto il 2021;

6️⃣ #Blocco immediato della tassazione e della contribuzione su tutti i livelli

7️⃣ #Moratoria dei mutui e di qualsiasi impegno finanziario

8️⃣ #Sospensione dei termini di scadenza di ogni titolo di credito fino al 31 marzo 2021

9️⃣ #Potenziamento della rete Ospedaliera e priorità alla Campagna Vaccinale per gli over 60

Se non saranno messi in campo adeguati correttivi alla gravissima crisi economica scaturita dalla epidemia, certamente non riusciremo, per mancanza assoluta di liquidità, a pagare dipendenti, fornitori, servizi e ogni forma di tassazione.

Inadempimenti non voluti, ma certamente imposti dalle condizioni delle nostre imprese

Documento completo al link:
https://flipbookpdf.net/web/site/e70f07a342f340a1d2ceaddcf7a116ee40f685f1202101.pdf.html

#BASTA #RIAPRIAMO





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *