Il sindacato inquilini ANIA piange la scomparsa di uno dei suoi padri fondatori



Il Sindacato inquilini ANIA piange la scomparsa
di uno dei suoi padri fondatori.
Cesare Mulè lascia questa terra con la certezza
di averle dato tanto.
Ci lascia all’età di 89 anni Cesare Mulè, un grande uomo che ha dato tanto alla sua Calabria ed all’Italia.
Il Segretario Nazionale del Sindacato Inquilini Ania Dr. Andrea Monteleone vuole ricordarlo come quell’uomo che è riuscito negli anni 70 a coinvolgere una grande parte dell’allora Democrazia Cristiana nel progetto volto ad aiutare quelle famiglie che per difficoltà economiche e sociali rischiavano di non avere una casa, un tetto sotto il quale poter vivere dignitosamente.
Questo grande progetto diede vita al sindacato inquilini ANIA che da quel momento si è sviluppato su tutto il territorio nazionale ponendosi come importantissimo punto di riferimento per tutte quelle famiglie che hanno difficoltà ad accedere al mercato privato della locazione, raggiungendo l’importante numero di oltre 800 sedi in tutta Italia.
Grazie alla sua intuizione, ad oggi, milioni di inquilini hanno avuto la possibilità di essere assistiti, consigliati e guidati da una grande organizzazione sindacale in quelle problematiche che da sempre si presentano nel mondo della locazione.
L’Ania ha saputo in tutti questi anni crescere ed organizzare gli inquilini in cooperative per facilitarne l’accesso alla proprietà immobiliare.
Oggi, in tutta Italia esistono milioni di italiani proprietari delle loro abitazioni grazie alla grande intuizione che Cesare Mulè, assieme ad un gruppo di lungimiranti esponenti della DC, ha avuto negli anni 70.
La Direzione Nazionale ANIA, abbracciando la sua famiglia in questo tragico momento, ricorda Cesare Mulè come il Giornalista, lo Scrittore, il Sindaco di Catanzaro, l’uomo di cultura che ha sempre anteposto l’interesse delle persone, dei suoi concittadini, degli inquilini, al proprio interesse personale aiutando sempre chi chiedeva aiuto.
Ciao Cesare
Il Segretario Nazionale ANIA
Dr. Andrea Monteleone




Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *