Il reparto di Pediatria del “Cimino” aderisce alla campagna vaccinazione anti-Covid



La UOC Pediatria del presidio ospedaliero “Salvatore Cimino” di Termini Imerese aderisce convintamente alla vaccinazione anti-Covid-19 e si avvia a completare la copertura vaccinale di tutto il personale, al pari delle pediatrie di Partinico e Corleone e della Neonatologia del P O. Ingrassia,  altri presidi di Asp Palermo.
Negli ultimi mesi si è registrato un calo delle patologie trasmissive infantili poiché le misure di distanziamento,  la igiene delle mani e l’uso della mascherina, assieme alla chiusura delle scuole hanno determinato una ridottissima circolazione di tutti gli agenti batterici e virali. Di ciò ha beneficiato la salute dei bambini e i ricoveri si sono ridotti, anche se i reparti sono stati sempre operativi e attivi, sia nell’assistenza neonatale che nell’assistenza pediatrica.
«Ringrazio i medici e il personale del comparto che in questi difficili mesi hanno sempre lavorato con abnegazione e generosità nella cura dei neonati, dei bambini e delle loro mamme – ha affermato il primario del reparto di Pediatria, Domenico Cipolla -. Se manterremo le attuali procedure profilattiche e ci vaccineremo diffusamente possiamo davvero pensare che questo 2021 sia l’anno della ricostruzione e del ritorno alla pienezza delle nostre vite».

Nella foto il primario Domenico Cipolla al momento della vaccinazione con la maglietta che riporta il logo della SIMEUP (Societa Italiana Medicina Emergenza Urgenza Pediatrica) di cui il dottore Cipolla è stato Presidente Regionale ed è attualmente nel Direttivo Nazionale. La società scientifica si occupa di formazione continua, di promuovere linee guida, protocolli e corsi di rianimazione in ambito di emergenza urgenza pediatrica e di migliorare le conoscenze nel supporto delle funzioni vitali pediatriche, sia al personale nei pronto soccorso che alla popolazione nella possibile emergenza quotidiana (scuole, attività sportive, eccetera).
Un esempio ne è la Giornata della disostruzione delle vie aeree che viene promossa in 50 piazze italiane contemporaneamente nel mese di ottobre di ogni anno, dove si insegnano i principi base per intervenire in caso di soffocamento dei bambini.

 





Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *