Coronavirus Montemaggiore Belsito, il sindaco: “Rinunciate a passeggiate ed incontri in piazza”

Condividi questo articolo






La situazione legata ai casi Covid 19 preoccupa nel comune di Montemaggiore Belsito. Il sindaco Antonio Mesi, pur rassicurando che la situazione è sotto controllo, lancia un nuovo appello ai suoi concittadini invitandoli anche a rinunciare, almeno per il momento, a passeggiate per strada o ad incontri o chiacchere in pubblica piazza. In un lungo comunicato il sindaco, fa il punto della situazione e da le indicazioni da seguire per evitare l’avanzata del Coronavirus nel piccolo centro delle basse madonie. 
 
Il Comunicato del sindaco Mesi:
 
Cari amici e concittadini,
nel precedente comunicato vi ho dato notizia di una richiesta al Dipartimento di Prevenzione Territoriale di Termini Imerese al fine concordare le misure da adottare per il contenimento dei contagi nella nostra comunità.
Nella serata di ieri mi è stata trasmessa la risposta, di cui molti di voi conoscono già i contenuti a seguito di un documento che è stato fatto girare attraverso i social media. Si tratta, però, di un atto non definitivo e che troverà piena attuazione nel momento in cui tutti gli aspetti che riguardano la salute pubblica e la sicurezza saranno chiariti con gli organi sovracomunali competenti.
Sarà poi un’apposita ordinanza del Presidente della Regione Siciliana a definire i protocolli contenitivi cui dovremo attenerci.
Avendo chiaro quali sono le preoccupazioni e anche le domande che in questo momento vi starete ponendo, vorrei tranquillizzarvi dicendo che tutte quelle azioni necessarie alla vita quotidiana, quali i trasferimenti per recarsi sui luoghi di lavoro, per l’acquisto di farmaci e di beni di prima necessità, per l’acquisto presso esercizi commerciali,

Il sindaco Antonio Mesi
per le visite mediche o appuntamenti presso studi professionali saranno garantite così come le attività di asporto o domicilio e l’apertura delle attività commerciali fino all’orario consentito dalle norme, ma sarà necessario rispettare scrupolosamente tutte le regole che già conosciamo bene.
Sia chiaro che non torneremo ai mesi del Lockdown ma non potremo spostarci se non per necessità e, per qualche tempo, dovremo rinunciare alle passeggiate e alle chiacchierata per strada e in piazza.
Comprenderete che quanto si sta facendo, alla luce dei dati sulla trasmissione dei contagi, si rende necessario al fine di salvaguardare la salute e l’interesse dell’intera comunità, che come ben sappiamo comprende un buon numero di persone anziane e quindi più fragili.
Confido sempre nella vostra collaborazione, che in questi mesi non è mai mancata.
Grazie per l’ascolto.











Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *