Pollina: presentata la nuova giunta comunale

Condividi questo articolo






Il sindaco Pietro Musotto: “Abbiamo nominato persone disponibili e preparate”

Sono Giovanni Maria Marchese e Giuseppe Scialabba i nomi che completano la squadra della giunta comunale dell’amministrazione del sindaco Pietro Musotto a Pollina.
Dopo le elezioni amministrative del 4 e 5 ottobre scorso, che hanno decretato il gruppo Maioliche espressione della maggioranza del Consiglio Comunale, il primo cittadino neo eletto Musotto ha definito il quartetto di assessori.
Marchese, impiegato di banca e Scialabba, 23enne specializzato in lettere classiche, affiancano adesso i già designati Salvatore Gaglianello, impiegato presso l’Agenzia delle entrate e sindacalista, ed Erika Cinquegrani, architetto libero
professionista.
Quanto alle deleghe, saranno compiti dell’assessore Cinquegrani il verde pubblico, il decoro urbano, le infrastrutture, la manutenzione e l’agenda urbana, l’ambiente e lo sviluppo sostenibile, l’ecologia. A Gaglianello, nominato anche vicesindaco, le
deleghe al bilancio, al patrimonio, all’agricoltura; spettacolo e valorizzazione dei teatri insieme ai servizi sociali e alle attività produttive spettano a Giovanni Maria Marchese. Infine, Scialabba si occuperà di politiche giovanili e culturali, sport,
turismo, pubblica istruzione e rapporti con le associazioni.
Il Sindaco ha mantenuto i restanti servizi: rapporti con enti territoriali e istituzionali, agenda finanziamenti regionali, nazionali ed europei, pianificazione del territorio e lavori pubblici, politiche del lavoro e della formazione, polizia municipale, affari
legali e personale, centro storico e valorizzazione promozionale del litorale e sviluppo costiero.
“Abbiamo nominato persone disponibili e preparate – ha commentato il sindaco Pietro Musotto – le loro energie sono al servizio del nostro progetto. Ho letto in loro determinazione e profondo senso di appartenenza, che unitamente alle loro
competenze individuali saranno garanzia per un buon operato su Pollina”.











Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *