Donati 160 tablet all’Unione delle Madonie che li ha assegnati alla popolazione scolastica

Condividi questo articolo






Nei giorni scorsi l’Unione dei Comuni “Madonie” ha ricevuto la donazione di 160 tablet da parte di Amazon per il tramite del Ministero per il Sud e la Coesione territoriale e la Giunta ha deciso di assegnarli interamente alla popolazione scolastica.  
A darne notizia sono i componenti della Giunta dell’Unione dei Comuni “Madonie” guidata da Pietro Macaluso e composta da Francesco Migliazzo (Vice Presidente) e dagli assessori Daniela Fiandaca, Giuseppe Minutilla, Filippo Dolce, Nicasio Di Cola e Giovanni Nicolosi ed il Coordinatore tecnico Alessandro Ficile. Tutti si dicono soddisfatti per la donazione pervenuta che potrà sicuramente rendere meno problematico l’avvio del nuovo anno scolastico. 
 
“A nome dei 21 sindaci dell’area interna Madonie e delle relative comunità, ringraziamo il Ministro Provenzano per il dono particolarmente gradito che consentirà sicuramente –unitamente ad altri interventi messi in campo sia dal Ministero dell’Istruzione che dal governo regionale- di ridurre le criticità legate all’avvio del nuovo anno scolastico ed alla necessità di dover continuare a fare i conti con la gestione di una ripartenza in sicurezza. La Giunta dell’Unione, ha ritenuto opportuno destinare tutti e 160 i tablet alla popolazione scolastica che frequenta la scuola dell’obbligo per il tramite dei singoli Istituti Comprensivi, in relazione al numero degli alunni. Al fine di assicurare anche ai comuni più piccoli, una dotazione minima di 2 tablet per comune, è stato introdotto un correttivo”. 
 
A seguire il quadro di assegnazione dei dispositivi per ogni comune secondo la popolazione scolastica: 
Alimena 5 (142), Aliminusa 4 (107), Blufi 3 (79), Bompietro 4 (93), Caccamo 21 (819), Castelbuono 20 (768), Castellana Sicula 9 (317), Collesano 10 (373), Gangi 16 (585), Gratteri 3 (77), Geraci Siculo 5 (150), Isnello 4 (108), Montemaggiore Belsito 8 (285), Petralia Soprana 9 (299), Petralia Sottana 6 (201) Pollina 7 (251), S.Mauro 5 (142), Caltavuturo 10 (351), Polizzi Generosa 7 (235), Scillato 2 (49), Sclafani Bagni 2 (33).
 
Nei prossimi giorni, unitamente ai sindaci dei comuni coinvolti ed ai dirigenti scolastici, verranno fissate le modalità ed i tempi di consegna delle relative dotazioni informatiche. Sarà poi cura di ogni Istituto comprensivo stabilire a quali ragazzi assegnare detti dispositivi elettronici. 











Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *