Assessorato alla salute e Asp Palermo: tamponi rapidi per volontari e ospiti di Biagio Conte

Condividi questo articolo

Dopo avere accertato la positività al Coronavirus di alcune persone della comunità, sono scattate tutte le misure di contact tracing

Condividi questo articolo





L’Asp di Palermo, in stretta sinergia con l’assessorato regionale alla Salute, sta conducendo ogni azione utile al contrasto dal contagio da Covid-19 per gli ospiti e i volontari della Missione di Biagio Conte.
 
Dopo avere accertato la positività al Coronavirus di alcune persone della comunità, sono scattate tutte le misure di contact tracing. In particolare, sono state sottoposte al tampone circa 50 persone (tra ospiti e operatori) che sono venute a contatto con i soggetti contagiati. Gli eventuali altri positivi, essendo asintomatici, verrebbero ospitati presso il Covid Hotel di Palermo, mentre le persone che risulteranno essere negative al virus, saranno accolte in strutture individuate dall’Asp assieme alla Curia di Monreale e al Comune di Palermo.
 
Quest’ultima misura, prevista dai protocolli di sicurezza, è necessaria per consentire la sanificazione dei locali delle comunità. Il procedimento di contrasto al Coronavirus, oltre al sito di via Decollati, è stato esteso a tutte le strutture di pertinenza della Missione (i cui ospiti ed operatori verranno tutti sottoposti a tampone rapido).
 
Così come annunciato nella giornata di ieri dall’Assessore alla Salute, Ruggero Razza, la Regione siciliana ha provveduto a rifornirsi, con una propria commessa, di circa 2 milioni di tamponi rapidi. Il primo carico sarà, già, disponibile a partire da domani.








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *