Elezioni Termini Imerese: il programma del candidato sindaco Francesco Caratozzolo

Condividi questo articolo






Programma elettorale del candidato sindaco

Francesco Caratozzolo

Uffici comunali e macchina amministrativa.
Il cittadino al centro dell’interesse. Servizi efficienti, tempestivi, erogati nel pieno rispetto dell’utente. Digitalizzazione delle prestazioni. Costante rapporto con la dirigenza per la verifica del conseguimento degli obiettivi politici prefissati. L’amministrazione costituirà presidio imprescindibile nei confronti di ogni eventuale tentativo di infiltrazione e/o deviazione dei corretti processi amministrativi e gestionali.

Vivibilità e decoro urbano.
Pretesa del pieno rispetto del contratto intercorrente con la società Dusty. Pulizia straordinaria della città, con costante attività di diserbo e derattizzazione.
Cura e tutela dei polmoni verdi della città (Villa Palmeri, Villa Aguglia, Parco Urbano Melvin Jones – via Mattarella -, Parco della Marina e della Serpentina, ecc. ). I cittadini, i giovani e i piccoli in particolar modo dovranno poter fruire di strutture accoglienti, pulite, sicure e gradevoli.
Ripristino, in coerenza con le risorse finanziarie disponibili, dei tratti di manto stradale ammalorati e ordinaria manutenzione degli assi viari.

Ambiente e territorio.
Massima attenzione per la gestione dell’ambiente e del territorio al fine di garantire la salubrità dei cittadini.
L’amministrazione verificherà rigorosamente, per quanto di propria competenza, l’osservanza delle prescrizioni di legge in materia di smaltimento e trattamento dei rifiuti delle aziende localizzate sul territorio comunale, anche per ciò che concerne ipotesi di inquinamento delle acque. Saranno poste in essere iniziative volte al recupero della gestione diretta del servizio idrico integrato.

Cultura.
La cultura costituisce presupposto necessario per il corretto sviluppo di una comunità connotata dallo spiccato senso civico. In questa ottica saranno poste in essere iniziative culturali ad ampio spettro.
Particolare attenzione sarà dedicata al recupero della identità culturale della collettività, mediante la promozione interna ed esterna delle bellezze e dei tesori di cui gode Termini Imerese, a sol titolo esemplificativo: Ponte San Leonardo, Acquedotto Cornelio, Pianoro della Chiesa di San Giovanni, Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, Chiesa Madre, Museo Civico, Chiesa Madonna della Consolazione, con gli stucchi della scuola del Serpotta.
L’amministrazione si impegnerà affinché che il Parco Archeologico di Himera venga inserito nel percorso Unesco, perché certamente meritevole di tale riconoscimento.
Saranno altresì curati gli eventi del Carnevale, del Presepe Vivente nonché ogni altra manifestazione volta alla valorizzazione turistica della città.

Porto, Terme e Targa Florio.
Nell’ottica del costante perseguimento dello sviluppo turistico del comprensorio dovrà esser valorizzato il Porto Turistico, vera realtà attuale, collegandolo, in un ideale percorso, con il parco delle Terme e il Grand Hotel di Termini Imerese.
Per tale ragione dovrà esser risolta, una volta e per tutte, l’annosa questione dell’Hotel delle Terme, attualmente sottoposto a pignoramento immobiliare.
Termini Imerese tornerà ad essere centrale nell’accoglienza della Targa Florio.
Infine l’amministrazione cercherà di valorizzare, di concerto con l’Autorità Portuale di Palermo, le aree contigue al Porto commerciale.

Sport e terzo settore.
Sarà necessario procedere alla manutenzione degli impianti sportivi esistenti e alla creazione di iniziative volte alla realizzazione di nuove strutture.
Si creeranno le condizioni per migliorare la zona del Lungomare Cristoforo Colombo, quale naturale spazio scelto negli ultimi anni da numerosi cittadini per le attività sportive individuali all’aperto.
Vanno altresì incentivate le attività delle Associazioni attive sul territorio e del Terzo Settore in genere, nella consapevolezza che il loro prezioso apporto contribuirà alla riscoperta di un senso civico e di uno spirito solidaristico.

Consulte.
L’amministrazione promuoverà la formazione di consulte con le attività produttive e professionali al fine di condividere le scelte da operare per il rilancio di esse. Sociale e sicurezza.
Saranno posti al centro dell’amministrazione i bisogni e le aspettative dei più deboli, degli emarginati, dei diversamente abili e dei più fragili. In questa ottica ci si avvicinerà alle periferie in cui operare concretamente per la soluzione delle problematiche, in special modo relative ai più giovani. Sarà necessario un intervento efficace che non si limiti a soli interventi repressivi, ma favorisca un’azione sinergica tra Forze dell’Ordine e sistemi educativi, di concerto con i servizi sociali del territorio e le associazioni di volontariato che saranno coinvolte in detti progetti.

Economia e bilancio.
Puntuale osservanza dei termini di legge per l’approvazione dei bilanci, al fine di favorire i tempestivi trasferimenti regionali e statali per una adeguata gestione delle necessità della collettività.
Saranno pertanto utilizzate tutte le risorse economiche disponibili per consentire la ripresa degli investimenti, volano essenziale per la crescita occupazionale.
Inoltre l’amministrazione, nella consapevolezza dell’importanza del principio della continuità amministrativa, cercherà di sviluppare progetti, anche con il prezioso ausilio degli uffici interni, al fine di utilizzare le risorse e i finanziamenti europei.

Area Industriale.
Per quanto di competenza, con forza e determinazione, l’amministrazione comunale cercherà di garantire i livelli occupazionali attualmente esistenti, impegnandosi a far sì che possano esser insediate ulteriori attività produttive nel rispetto dell’ambiente e del territorio, ciò con ovvia refluenza positiva sull’occupazione. Ospedale.
Saranno poste in essere tutte le azioni politiche volte al rilancio funzionale dell’Ospedale di Termini Imerese. Termini merita una nuova alba, una nuova rinascita.

Si designano Assessori: la Dott.ssa Mariastella Calà, nata a Monza ( MB ) il dì 11.01.1970, la Prof.ssa Francesca Caronna, nata a Erice il 16.09.1974, l’On. Salvatore Lentini, nato a Palermo il 29.02.1960.










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *