Palermo, Sabrina Figuccia (Udc): “Traffico sempre più nel caos tra concorso Amat bloccato, cantieri perenni e la mazzata della ztl”

Condividi questo articolo

Le affermazioni della consigliera comunale di Palermo, Sabrina Figuccia.

Condividi questo articolo






Per tutti i palermitani costretti a muoversi in città, ogni spostamento diventa quotidianamente una sorta di ‘Via Crucis’: autobus ormai diventati merce rara, cantieri stradali perenni in svariati punti della città, mentre la Ztl è tornata prepotentemente in vita, pesando parecchio sulle tasche degli automobilisti. Risultato? Il caos più totale, dimostrazione lampante del pressappochismo e dell’inadeguatezza dei vertici Amat e dell’amministrazione comunale”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc di Palermo, che prosegue: “L’ultimo macigno, almeno in ordine di tempo, è lo stop all’ormai famigerato concorso per 100 autisti, bloccato dal ricorso di uno dei candidati esclusi, che si è rivolto alla magistratura in quanto il bando era stato scritto male perchè prevedeva un limite d’età in contrasto con la legge. Vista la cronica carenza di autisti, l’azienda di via Roccazzo è stata quindi costretta a ricorrere nuovamente agli interinali, sui quali, però, non c’è alcuna trasparenza considerato che basta iscriversi in un’agenzia per avere il posto.  E mentre i bus restano nelle rimesse, lasciando a piedi migliaia di passeggeri, i palermitani sono costretti a ricorrere alle auto private, alla faccia dei propositi di sindaco ed assessore, fautori della “mobilità dolce”, come quella delle multe che piovono su chi entra per errore nella Ztl o, peggio, si ritrova sul proprio percorso un cantiere stradale, restando imbottigliato per ore nel traffico ormai impazzito”.










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *