Operazione Stele: il commento della senatrice termitana Antonella Campagna

Condividi questo articolo



 

A seguito dell’operazione “Stele” dei carabinieri avvenuta ieri (clicca qui per vedere cosa è successo) che ha portato all’arresto 24 persone, è intervenuta la senatrice termitana del M5S, Antonella Campagna, membro della commissione antimafia al Senato.

«Rivolgo un sentito ringraziamento ai Carabinieri del comando provinciale di Palermo, al Capitano Leonardo Bricca, Comandante della compagnia CC di Cefalù ed al Maresciallo Fabrizio Pecoraro Comandante della stazione CC di Lascari coadiuvato dalla Stazione Cc di Finale di Pollina nella persona del luogotenente Cesare Rizzo, per l’eccellente risultato ottenuto con la maxi operazione denominata “Stele”, che ha portato all’arresto di 24 persone, componenti di organizzazioni criminali legate al clan della famiglia Cintura e operanti nei territori di Borgonuovo e Zen 2 di Palermo.
Dopo quattro anni di indagini seguite da un pool di magistrati coordinati dal procuratore aggiunto Ennio Petrigni e dai sostituti procuratori Giorgia Spiri e Felice De Benedettis della Procura di Palermo, sono state disarticolate le due associazioni collegate a “cosa nostra” e dedite alla commissione dei reati di furto, rapina, estorsione, spaccio di armi e stupefacenti.
Secondo le ricostruzioni degli investigatori, tra i colpi messi a segno dai delinquenti, spicca quello al cantiere per la realizzazione del giardino della memoria “Quarto Savona Quindici”, opera dedicata alle vittime dell’attentato a Giovanni Falcone e inaugurata nel 2017 in occasione del 25^ anniversario della Strage di Carini.
Grazie al paziente lavoro di questi fedeli servitori dello Stato, gli autori di quel vile gesto sono stati finalmente assicurati alla giustizia».

 

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *