Sequestrata una maxi piantagione di Cannabis

Condividi questo articolo






I carabinieri della stazione di Belmonte Mezzagno hanno portato a termine un’articolata operazione antidroga arrestando, per produzione e traffico di sostanze stupefacenti, B.g. 43 enne, L.d. 30enne e M.T.a. 27enne, tutti palermitani e già noti alle forze dell’ordine.  

L’operazione è scaturita da una prolungata attività di osservazione e con il supporto dello squadrone eliportato Cacciatori “Sicilia” nonché del nucleo elicotteristi. I militari, appostati a debita distanza, hanno visto giungere presso l’area interessata i tre uomini a bordo di uno scooter e un’autovettura che si dirigevano verso la piantagione adoperandosi alla cura delle piante.

Il terreno, nella contrada Casale Valle della Tavola, era coltivato con quasi 400 piante di cannabis, robuste ed in avanzato stato di maturazione,  con un’altezza compresa tra i 70 cm e 3,5 metri.

Il controllo effettuato all’interno dell’area ha permesso di portare alla luce un vero e proprio laboratorio per la produzione ed il confezionamento della marijuana. La coltivazione risultava essere irrigata da un impianto ben articolato, l’acqua veniva prelevata da due cisterne per mezzo di una pompa idrovora.

Gli arrestati, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, sono stati condotti presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza di convalida.

L’intera piantagione, che a completa maturazione avrebbe fruttato fino a 400.000 euro,  è stata posta sotto sequestro per i successivi accertamenti a cura del L.A.S.S. del Reparto Operativo di Palermo.








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *