Coronavirus: due nuovi casi di positività a Santo Stefano di Camastra, 23 in isolamento

Condividi questo articolo






Due nuovi casi di positività al covid-19 a Santo Stefano di Camastra. Di seguito il comunicato del Sindaco Francesco Re.

Il comunicato ufficiale

«AI fine di evitare il diffondersi di voci e notizie incontrollate , ritengo necessario, per rispetto dei cittadini tutti ed a tutela di quanti potenzialmente interessati, rendere pubblico quanto segue.
Nel primo pomeriggio di oggi mi è stata comunicata la presenza, all’interno del territorio comunale, di 2 nostri concittadini risultati , pur se asintomatici, positivi all’esame tampone Covid-19.
Entrambi, prontamente, si sono posti in auto isolamento e quarantena -ad annunciarlo è il Sindaco Francesco Re-. Abbiamo provveduto , lavorando fino a pochi minuti fa , grazie alla loro immediata e responsabile collaborazione, a ricostruire la catena dei contatti interpersonali degli ultimi giorni e conseguentemente a mettere in quarantena vigilata e/o isolamento , chiunque , in ragione dei contatti avuti,fosse a rischio di potenziale contagio.
Per costoro ho provveduto immediatamente a richiedere l’urgente effettuazione di esami tampone che conto possano essere effettuati con estrema celerità. Tutti i soggetti per i quali è stato richiesto l’esame tampone , come anche i due nostri casi positivi, risultano essere in ottime condizioni di salute. Per tutti loro, abbiamo messo a disposizione, h24, il collaudato sistema di aiuti ed assistenza predisposto dal Comune in collaborazione con i locali distaccamenti della Protezione Civile e dei volontari dei Vigili del Fuoco.
Da subito, si rende ancor di più necessario per tutti , assumere comportamenti improntati alla massima e fattiva collaborazione e soprattutto rispettosi della osservanza di tutte le misure di prevenzione e contenimento già indicate tanto nelle ordinanze sindacali quanto in quelle del Presidente della Regione Siciliana oltre che nei vari DPCM del Presidente del Consiglio dei Ministri. Obbligatorio e non derogabile l’uso costante della mascherina in tutti gli ambienti trafficati dove è potenzialmente a rischio il venir meno del rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.
Divieto assoluto di assembramento in spazi e locali pubblici –prosegue-. Mi auguro che grazie alla responsabile e matura collaborazione di tutti ,si possa evitare , nelle prossime ore , di dover rendere necessaria la reintroduzione di ulteriori e già sperimentate misure di prevenzione e contenimento rischio epidemiologico.
Stasera chiudiamo la serata con 23 persone in quarantena .
Ai nostri concittadini vanno la solidarietà di tutta la comunità stefanese vicina e lontana ed i migliori auguri di un pronto ritorno alla normalità –conclude-. Insieme ce la faremo».

 

 








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *