Palermo, parcheggio “occupato” con una sedia, Giaconia (Avanti insieme): “Cattiva abitudine. Multe per i trasgressori”

Condividi questo articolo

Ormai da tempo a Palermo è diventato davvero complicato trovare un parcheggio, il più delle volte è necessario arrivare con largo anticipo, se si ha un appuntamento, soprattutto nelle zone del centro, per trovare posto per la propria auto.

Condividi questo articolo

Ormai da tempo a Palermo è diventato davvero complicato trovare un parcheggio, il più delle volte è necessario arrivare con largo anticipo, se si ha un appuntamento, soprattutto nelle zone del centro, per trovare posto per la propria auto.

E ormai, nonostante i controlli delle forze dell’ordine, non c’è zona in cui non vi è almeno un parcheggiatore abusivo che se dovesse allontanarsi occupa il posto libero al “cliente” abituale, con una sedia o con un motorino posizionato di traverso per occupare per bene il posto.

A farsi portavoce di questa sgradevole situazione è Massimo Giaconia, consigliere comunale a Palermo nel gruppo Avanti Insieme, che in un post pubblicato su Facebook ha scritto: “𝐐𝐮𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐨𝐜𝐜𝐮𝐩𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐩𝐚𝐫𝐜𝐡𝐞𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐞𝐝𝐢𝐚, è una 𝐜𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐚 𝐚𝐛𝐢𝐭𝐮𝐝𝐢𝐧𝐞 𝐭𝐫𝐨𝐩𝐩𝐨 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐭𝐨𝐥𝐥𝐞𝐫𝐚𝐭𝐚 e 𝐛𝐢𝐬𝐨𝐠𝐧𝐚 𝐩𝐮𝐧𝐢𝐫𝐞 𝐢 𝐭𝐫𝐚𝐬𝐠𝐫𝐞𝐬𝐬𝐨𝐫𝐢 𝐜𝐨𝐧 𝐥𝐚 𝐬𝐚𝐧𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐞𝐜𝐮𝐧𝐢𝐚𝐫𝐢𝐚“.

Trovare parcheggio è diventata ormai un’ardua impresa un po’ in tutte le città, per cui si và sempre più diffondendo la prassi – praticamente impunita – di collocare strategicamente sedie, cassette della frutta e quant’altro su porzioni di suolo pubblico, così da riservarsi il “posto per l’auto”, fattispecie che integra la violazione dell’art. 20 del Codice della Strada“, aggiunge Giaconia.

Una pratica odiosa”,  dichiara il Consigliere che per iscritto ha rivolto al Comandante del Corpo di Polizia Municipale, Vincenzo Messina la richiesta di punire i trasgressori della norma con la sanzione pecuniaria (variabile dai 168 ai 674 euro) prevista dalla legge.

Solo così – conclude Giaconia – oltre a tutelare la sicurezza della circolazione stradale si potrà evitare che vengano riservati “posti auto con le sedie” circostanza che tanto disagio arreca agli automobilisti già messi a dura prova dalle condizioni del traffico cittadino”.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *