Scissione fra i 5 stelle, nasce ‘Attiva Sicilia’

Condividi questo articolo






La presentazione del nuovo gruppo è avvenuta questa mattina alla sala stampa dell’Ars.

Il Movimento 5 stelle perde pezzi all’Assemblea Regionale Siciliana. L’espulsione del deputato Sergio Tancredi e la fuoriuscita degli eletti Elena Pagana, Angela Foti (vicepresidente del Parlamento Siciliano), Valentina Palmeri e Matteo Mangiacavallo hanno portato infatti alla nascita di un nuovo gruppo politico. Dopo l’addio e le polemiche dei giorni scorsi, i cinque “ribelli” hanno ufficializzato oggi la creazione di un progetto civico, chiamato “Attiva Sicilia”.

Durante la presentazione, avvenuta stamattina nella sala stampa dell’Ars, è stata ribadita l’opposizione al Governo Musumeci ( “senza posizioni preconcette e concentrati solo sui risultati per i cittadini”), ma non è mancata qualche frecciatina agli ex compagni di viaggio grillini: “Il Movimento 5 stelle all’ARS è passato da movimento di popolo, vicino alla gente, a qualcosa che somiglia più ad un partito di palazzo che cala le strategie nazionali a spese dei siciliani. Ha perso di vista la propria funzione originaria: rappresentare i cittadini dentro le istituzioni per portare risultati concreti. Ora si dedica ai giochi di partito. L’appiattimento sul PD non ha pagato ma da oggi esiste un’alternativa per onorare l’impegno preso con chi ha riposto in noi fiducia”.

Poi le precisazioni per il percorso futuro del neonato gruppo politico: “Oggi lasciamo ufficialmente il Movimento 5 Stelle Sicilia perché non è il soggetto in grado di onorare il mandato ricevuto dai cittadini. Fedeli ai nostri principi continueremo a donare parte dei nostri stipendi per iniziative di utilità collettiva e lo faremo esattamente nella stessa misura in cui lo abbiamo fatto in passato ma decidendo insieme ai cittadini. Fedeli ai nostri principi e al nostro elettorato. Vogliamo recuperare la centralità dei cittadini, un nuovo progetto civico che sappia valorizzare il lavoro quotidiano nei territori e per i territori”.

Durante la conferenza stampa è stato mostrato anche il logo della nuova formazione.

 










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *