Il cane Ulisse trova crack: sequestrati 50mila euro, in manette giovane di 23 anni

Condividi questo articolo

I carabinieri della stazione di piazza Marina, insieme ai militari del nucleo cinofili di Palermo, nel corso di un servizio antidroga, hanno arrestato S. R. palermitano 23enne, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante una perquisizione domiciliare nel quartiere Ballarò, il fiuto del cane Ulisse, pastore tedesco di 8 anni, ha segnalato la presenza di sostanza stupefacente occultata sotto le tegole del tetto attigue alla terrazza di pertinenza.

I militari hanno così rinvenuto diverse buste di plastica, in una erano riposte 95 dosi di crack, mentre nelle altre c’erano banconote per un totale di 47.585 euro.
Il denaro, ritenuto provento dell’attività illecita di spaccio, e la droga sono stati sottoposti a sequestro, sullo stupefacente i Carabinieri del L.A.S.S. del Comando Provinciale eseguiranno le analisi qualitative e quantitative.
Ieri mattina l’autorità giudiziaria ha convalidato, in videoconferenza, l’arresto del 23enne ponendolo agli arresti domiciliari.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *