In tempo di Coronavirus in Italia accade anche questo, aereo costretto a tornare indietro

Condividi questo articolo






Un Airbus A320-200 della Eurowings, partito questa mattina da Düsseldorf alle 6.20 con pochi passeggeri a bordo e diretto a Olbia, ha dovuto fare marcia indietro una volta arrivato sui cieli della Sardegna a causa della prolungata chiusura dell’aeroporto della Gallura.

Dalla Geasar, la società di gestione dello scalo, fanno sapere che sono state fatte tutte le comunicazioni previste in caso di inattività dello scalo, in particolare il cosiddetto “Notam Notice to airmen”, ossia l’avviso utilizzato dai piloti per le informazioni su un determinato aeroporto.

Quanto accaduto è davvero curioso, infatti, nonostante l’avvio della fase 2 dell’emergenza coronavirus, il ministero dei Trasporti italiano e la Regione non hanno ancora dato il via libera all’apertura dei voli commerciali nell’isola. Le tratte saranno nuovamente aperte a partire dal 3 giugno con i collegamenti in continuità territoriale con oneri di servizio pubblico, mentre il 15 sarà la volta dei voli nazionali e il 25 di quelli internazionali.








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *