Parco delle Madonie, vacanze anche per gli alpini volontari

Condividi questo articolo

Parco delle Madonie, Hotel Costa Verde e Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù: prosegue la maratona di solidarietà. Soggiorni estesi anche ai volontari alpini di Bergamo Quando pensiamo alla pandemia, non possiamo non pensare ai medici lombardi per la loro abnegazione. Orari incredibili, pochissime ore di sonno, lavoro a rischio. Ecco da dove parte, e passo dopo passo si rafforza, la collaborazione tra Ente Parco delle Madonie, Hotel Costa Verde e Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù, che stanno programmando per le prossime settimane gli inviti a vacanze gratuite per sanitari lombardi (5 medici e 5 infermieri, e relative famiglie degli ospedali Luigi Sacco di Milano, Spedali Civili di Brescia e Giovanni XXIII di Bergamo,) in segno di riconoscenza per l’impegno durante l’emergenza Covid. In queste ore un primo vertice operativo è servito a mettere a fuoco ulteriori dettagli. Recependo lo spirito dei servizi realizzati dal giornalista palermitano Ismaele La Vardera de “Le Iene” sulla solidarietà che corre lungo l’asse Sicilia-Lombardia, l’invito ai soggiorni gratuiti è stato esteso anche ai volontari Alpini, tre con relative famiglie, il cui contributo è stato fondamentale nella realizzazione dell’ospedale da campo di Bergamo. Sono poi già partite le prime richieste conoscitive dagli ospedali lombardi per poter usufruire di questo “premio” destinato agli eroi dalla sanità dei tre ospedali di Bergamo, Brescia e Milano. “Un gesto di grande solidarietà – afferma il presidente della Fondazione Istituto G. Giglio di CefalùGiovanni Albano – che si muove nell’ottica del riconoscimento dell’impegno profuso dai sanitari lombardi in una fase delicatissima di contrasto al Covid”. Durante il soggiorno presso il Costa Verde, tutti i sanitari potranno, se lo vorranno, usufruire dei pacchetti turistici messi gratuitamente a disposizione dall’Ente Parco e dalle associazioni ed operatori che hanno sposato l’idea, o confrontarsi con i colleghi del personale medico sanitario dell’ospedale Giglio di Cefalù, che ha allestito un reparto Covid, fortunatamente non impiegato nell’emergenza sanitaria. Si moltiplicano, infine, in queste ore, le adesioni al programma di solidarietà varato da Parco, Costa Verde e Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù: numerosi operatori turistici, associazioni e ristoratori del territorio si sono fatti avanti per offrire escursioni, esperienze e degustazioni per allietare la vacanza siciliana degli eroi lombardi.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *