#SlegaLaCultura: i democratici ci mettono la faccia | Foto

Condividi questo articolo

Giovedì 14 maggio è stata organizzata la protesta social per la nomina all’Assessorato dei Beni Culturali siciliani alla Lega.

Condividi questo articolo






Giovedì 14 maggio è stata organizzata la protesta social per la nomina all’Assessorato dei Beni Culturali siciliani alla Lega.

Il gruppo di giovani progressisti e di sinistra chiamato provvisoriamente Mediterraneo, spinto dall’indignazione e dal non rimanere con le mani in mano, ha proposto e condiviso l’iniziativa al Partito Democratico palermitano, ai Giovani Democratici, alle associazioni studentesche e tutti gli amici e realtà reperibili.

Consegnare in questo modo la cultura siciliana e l’identità siciliana ad un partito antimeridionalista e xenofobo quale è la Lega è per noi intollerabile. Esprimiamo il nostro dissenso pubblicando tutti insieme ognuno la propria foto con #SlegaLaCultura, i beni culturali non sono merce di scambio. Una battaglia che possa rappresentare, in questo periodo di quarantena, unitariamente il dissenso di chi non ci sta e vuole un’alternativa al governo Musumeci”, affermano Giorgio Mineo, Manfredi Cavallaro, Silvia Fontana, Marco Marchese, Giuseppe Meglio, Giuseppe Billetta, Salvatore Maraventano.

Ringraziamo in special modo il supporto e la condivisione all’iniziativa da parte del Capogruppo Pd in consiglio comunale Rosario Arcoleo, il segretario provinciale PD Palermo Rosario Filoramo, Manfredi Germanà (GD Palermo), Maria Francesca Saija (protesta studenti sicurezza Palermo), Gaetano Gambino (Energia Democratica Sicilia)”.

slegalacultura-2

Immagine 1 di 7








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *