Sulle Madonie torna la processionaria

Condividi questo articolo

Sono bruchi  in apparenza innocui che muovendosi formano una sorta di “processione”

Condividi questo articolo



Attenzione alle passeggiate sulle Madonie. Già a Petralia Soprana, nella zona di Cerasella, fra i cespugli, sono stati avvistati i primi gruppi di bruchi.

Con l’arrivo della primavera ci sono buone probabilità di incontrare la processionaria (Thaumetopoea pityocampa). Sono bruchi  in apparenza innocui che muovendosi formano una sorta di “processione”.

I bruchi delle processionarie sono pericolosi e rappresentano una minaccia per la salute dell’uomo e per quella degli amici a quattro zampe.

Occhio durante le passeggiate se ci si imbatte. Il pericolo è rappresentato dai peli urticanti che ne ricoprono il corpo. Questi peli vengono rilasciati nell’aria quando il bruco è in pericolo e la loro forma uncinata gli permette di agganciarsi alla vittima provocando reazioni cutanee, alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie.

 






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *