Palermo, verso la pedonalizzazione del lungomare di Mondello

Condividi questo articolo

In dirittura d’arrivo i lavori per il completamento di via Palinuro, la strada che collegherà la via Mondello e la via Galatea permettendo di agevolare il raggiungimento della borgata marinara con un percorso alternativo all’attuale percorso lungo il mare.

Condividi questo articolo






In dirittura d’arrivo i lavori per il completamento di via Palinuro, la strada che collegherà la via Mondello e la via Galatea permettendo di agevolare il raggiungimento della borgata marinara con un percorso alternativo all’attuale percorso lungo il mare.

Dopo lo stop dei lavori, iniziati a gennaio del 2018 e poi sospesi per una perizia di variante necessaria per le opere di consolidamento del canale “Ferro di cavallo” e dopo l’ulteriore interruzione dovuta all’emergenza Covid, le maestranze della ditta aggiudicataria dell’appalto sono tornate al lavoro da pochi giorni ed entro la fine di giugno l’intervento sarà concluso.E’ quanto emerso nel corso dell’incontro telematico fra l’Amministrazione e i rappresentanti delle attività commerciali della Borgata.

All’incontro, coordinato dal vicesindaco Fabio Giambrone hanno preso parte gli assessori Giusto Catania, Maria Prestigiacomo, Sergio Marino e Leopoldo Piampiano nonché il presidente della VII circoscrizione Giuseppe Fiore e della VI commissione consiliare Ottavio Zacco.

L’amministrazione comunale – afferma il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando – intende procedere verso la pedonalizzazione del lungomare di Mondello e la limitazione della pressione veicolare sulla piazza storica.Questo per una maggiore vivibilità e fruibilità complessiva della borgata e per permettere agli esercenti anche di poter utilizzare al meglio gli spazi esterni, in considerazione delle prescrizioni anti Covid”.

Nei prossimi giorni si svolgeranno ulteriori incontri di approfondimento degli aspetti tecnici, che porteranno all’emissione di un provvedimento tecnico “che – conclude il sindaco – terrà conto delle istanze e delle esigenze dei residenti, degli esercenti attività commerciali, degli operatori turistici e delle associazioni attive sul territorio“.








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *