Rapina un supermercato armato di catena: i carabinieri arrestano giovane di 19 anni

Condividi questo articolo



I carabinieri del nucleo operativo di Palermo San Lorenzo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il locale Tribunale, nei confronti di B. m., 19enne palermitano, poiché ritenuto responsabile di rapina e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

I  fatti risalgono allo scorso 11 gennaio, quando il giovane, armato di catena metallica si introduceva insieme ad un complice minorenne, all’interno di un supermercato in via Giorgi e dopo aver minacciato la cassiera, si impossessava di circa 200 euro.

I due malfattori subito dopo fuggivano a piedi, per le vie limitrofe.  

Fondamentale per le indagini è stata l’acquisizione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza, installate, sia nel supermercato, sia nell’area circostante che hanno permesso di ricostruire  la dinamica della rapina e di identificarne gli autori.

Le immagini, infatti, mostravano la targa parziale del motorino usato dai malviventi e  che era stato parcheggiato in una via adiacente al supermercato.

I successivi riscontri consentivano di accertare la targa completa del veicolo,  risalendo così all’arrestato, quale proprietario dello stesso e autore della rapina e infine di individuare il giovane complice.

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *