Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 al largo di Palermo

Condividi questo articolo



Un terremoto si è verificato nel Tirreno Meridionale, al largo di Palermo. L’evento è stato localizzato dalla sala sismica INGV-Roma

Nuova scossa di terremoto al largo della costa siciliana. Dopo lo sciame sismico che si è registrato in mattinata, un’altra scossa di terremoto è stata registrata nel pomeriggio. Il sisma è avvenuto alle 15 nella zona meridionale del Mar Tirreno, non lontano da Palermo. L’epicentro del terremoto è stato individuato a latitudine 38.46, longitudine 13.64 e ipocentro a 18 chilometri di profondità dalla Sala Sismica di Roma dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). In un primo momento aveva segnalato su Twitter la scossa di terremoto stimando la magnitudo tra 3.2 e 3.7 sulla scala Richter, poi sono arrivati i dati definitivi secondo cui la magnitudo è di 3.5. Torna a tremare la Sicilia, dopo la prima scossa avvertita sull’isola nelle ultime ore. Ma anche nei giorni scorsi diverse scosse sono state registrate in Sicilia.

Sono diverse le scosse di terremoto avvenute oggi in Italia, a cominciare dall’ultima registrata dall’Ingv circa un’ora fa. Stando a quanto segnalato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’evento tellurico si è verificato alle ore 7:57 di questa mattina lungo la costa siciliana settentrionale (provincia di Palermo), con una magnitudo di 3.1 gradi sulla scala Richter. Le coordinate geografiche del terremoto sono state 38.4 gradi di latitudine, 13.61 di gradi di longitudine, e una profondità, il cosiddetto ipocentro, di 25 chilometri sotto il livello del mare. Visto che il sisma è avvenuto al largo, e non sulla terraferma, non vi sono comuni nelle zone limitrofe e anche le città principali sono distanti, leggasi Bagheria e Palermo, rispettivamente 37 e 38 chilometri dall’epicentro. La stessa zona aveva tremato nella serata di ieri, poco dopo le ore 23:00, con una magnitudo più lieve, 2.0 gradi sulla scala Richter.

Sicilia che ha registrato anche un’altra scossa, precisamente presso le Isole Eoliealle ore 5:33 di stamane. L’evento tellurico è stato di magnitudo 2.3 gradi sulla scala Richter, ed è stato registrato dalla sala sismica Ingv in Roma ad una profondità i ben 239 chilometri sotto il livello marino.

Fonte Ilsussidiario.net





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *