Scoperti ad incendiare e tagliare alberi: denunciate tre persone

Condividi questo articolo



I carabinieri della stazione di Mezzojuso, giornalmente impegnati nel controllo del tessuto urbano e del grande comprensorio rurale, sono intervenuti insieme ai vigili del fuoco per un vasto incendio boschivo in contrada Lacca.

Le conseguenti verifiche hanno consentito di individuare due uomini del posto impegnati in un taglio radicale degli alberi; pertanto i militari della stazione, in pieno coordinamento tra reparti dell’Arma, hanno coinvolto negli accertamenti i Carabinieri del centro anticrimine natura di Palermo – NIPAAF.
I riscontri presso l’area boschiva, costituita da una fustaia di roverella, con presenza di querce da sughero e castagni, hanno acclarato che a fronte di un’autorizzazione per l’esecuzione di un taglio di diradamento di 150 alberi rilasciata dall’ispettorato dipartimentale delle foreste di Palermo in favore della proprietaria dell’area, era stato effettuato un taglio a raso di tutte le piante di roverella con rilascio di pochi e sporadici arbusti in difformità sostanziale con quanto autorizzato.
La proprietaria del terreno e i due uomini, esecutori materiali del disboscamento, ritenuti altresì responsabili, per colpa, dell’incendio dell’area boschiva, sono stati denunciati a piede libero alla procura della repubblica di Termini Imerese; l’area, pari a 8000 mq, nonché il legname indebitamente abbattuto e gli strumenti utilizzati per il taglio sono stati sequestrati.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *