Coronavirus Termini Imerese: il consiglio comunale scrive al governo nazionale e regionale

Consiglio comunale Termini Imerese

Condividi questo articolo



Il consiglio comunale di Termini Imerese ha scritto una lettera, indirizzata al Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, al Ministro dell’Economia e della Finanza Pubblica, Roberto Gualtieri, al Presidente delle Regione Sicilia Nello Musumeci, all’Assessore delle Attività Produttive, Girolamo Turano, per porre all’attenzione alcune proposte utili per affrontare l’emergenza in questo drammatico momento che affligge la comunità termitana.

La lettera del Consiglio Comunale

Ill.mi
credo che questo sia uno dei momenti storici più difficili, più complicati e più duri per la nostra comunità. Siamo consapevoli che ad oggi il futuro è colmo di dubbi e di grandi incertezze.
La chiusura dell’ impianto produttivo ex FIAT concretizzatasi il 31 dicembre 2011 ha causato, in questi anni, una profonda crisi dell’ intero indotto, colpendo oltre 2000, lavoratori residenti nel comune di Termini Imerese e in quelli limitrofi.
Dopo la FIAT, con la BLUTEC, sembrava che si potesse rilanciare il polo industriale di Termini Imerese ma ad oggi l’impianto è stato commissariato per le vicende note a noi tutti.
A questa crisi industriale, oggi, si aggiunge una grave crisi sociale, economica e finanziaria, dovuta all’emergenza sanitaria in corso, ed è per questo che il Consiglio Comunale di Termini Imerese, ritiene sia necessario mettere in campo una serie di richieste di sgravi economici e fiscalidapresentareadun tavolodidiscussioneconilGovernoRegionaleeNazionaleefavorire una boccata d’ossigeno per commercianti e professionisti (artigiani, commercianti e lavoratori autonomi in genere con partita Iva).
Una proposta mirata che potrebbe concretizzarsi in:
– liberi professionisti azzeramento partita IVA fino al 31 dicembre 2021; – contributi figurativi per i lavoratori autonomi fino al 31 dicembre 2021;
– sospensione fino al 30 giugno 2021 dei versamenti di imposte e/o tasse di qualunque Amministrazione e di contributi previdenziali ed assistenziali anche in favore di casse di previdenza ordinistiche con dilazione dei pagamenti su un periodo quinquennale;

-annullamento IRAP;
– riduzione aliquota IRPEF;
– intervento di Invitalia s.p.a. a sostegno delle imprese operanti con finanziamenti a medio termine per la gestione ordinaria e ripristino delle misure di agevolazioni per l’apertura di nuove attività nella forma di prestito d’onore e della micro-impresa;
– validità del DURC con scadenza compresa tra il 31 gennaio ed il 15 aprile 2020 fino a
dicembre 2021;
-esonero del pagamento della tassa automobilistica fino al 31 dicembre 2020;
– esonero del pagamento dei fitti di locali di proprietà pubblica da parte di locatari (cittadini e/o attività commerciali) che non superano una determinata soglia di reddito fino a dicembre 2020;
-attivazione di una misura a favore dei cittadini appartenenti alle classi sociali più disagiate a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 con finanziamento regionale;
– devoluzione dei finanziamenti europei per la promozione del territorio e del turismo al Settore cultura (es. cinema) ed al Settore turismo (es. ristoranti).
Occorrono misure organiche di intervento per questi giorni di emergenza e per consentire poi la ripresa e lo sviluppo dell’economia.

RingraziandoVi per l’attenzione, l’occasione è gradita per porgere distinti saluti.

Il Presidente del Consiglio Comunale, Anna Amoroso 

I Consiglieri firmatari:

Bellavia Maria Capitti Biagio Chiara Anna D’Amico Pietro
Di Blasi Giuseppe Di Lisi Salvatore Fullone Licia Pusateri Leonardo Selvaggio Calogero Merlino Claudio Rodriquez Marcella Speciale Michele Taravella Vincenzo Terranova Maria





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *