Gli uomini del Commissariato di Cefalù mettono in salvo un’anziana signora

Condividi questo articolo






Durante i controlli che il Commissariato di Cefalù, nell’ambito della pianificazione posta in essere dalla Questura, ha effettuato nei giorni di Pasqua e Pasquetta nella cittadina normanna, gli agenti del Commissariato si sono imbattuti in un’anziana signora ultra-ottantenne, che vagava  entrando e uscendo dall’area bancomat di un istituto di credito ubicato nei pressi della deserta via Matteotti.

L’anziana donna era in forte stato confusionale, tanto da non ricordare nemmeno le proprie generalità, ma ciò che ha maggiormente allarmato gli agenti sono state le condizioni igienico sanitarie generali in cui la stessa versava.

Gli uomini del commissariato, coordinato da Manfredi Borsellino, dopo aver tranquillizzato l’anziana signora, hanno provveduto ad accompagnarla presso la propria abitazione. Gli agenti hanno trovato la casa in stato di assoluto abbandono e degrado.

Attivata l’assistenza sanitaria del 118 all’anziana donna, grazie alla solerzia e all’encomiabile spirito di servizio dei poliziotti, è stata trovata un’adeguata collocazione presso un comune limitrofo in attesa che, qualcuno dei parenti, possa prendersene cura.

L’ intervento testimonia che anche in un momento così delicato dovuto al diffondersi del Covid, la Polizia di Stato, oltre a garantire la legalità e la sicurezza, non tralascia la prossimità e la vicinanza soprattutto nei confronti delle fasce più deboli della cittadinanza.









Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *