Il vescovo di Cefalù, a due anni dal suo insediamento, ha voluto ringraziare la Madonna di Gibilmanna

Condividi questo articolo



Due anni fa l’insediamento, a Cefalù, di monsignor Giuseppe Marciante

Sono trascorsi due anni dall’inizio del ministero episcopale nella Chiesa di Cefalù di monsignor Giuseppe Marciante.

Il vescovo, in questa giornata importante per la diocesi, ha voluto recitare il Regina Caeli ai piedi dell’immagine della Madonna del santuario di Gibilmanna.

Un ministero vissuto al fianco del prossimo, in ascolto dei bisogni dei suoi figli, delle esigenze del territorio, un percorso di rinnovamento tracciato nel segno dell’essenziale.

I ringraziamenti di padre Giuseppe Licciardi

“Grazie ancora una volta, Eccellenza, per il suo cuore generoso e il suo animo profondo e sensibile, capace di sentire il battito della comunità diocesana, dei suoi sacerdoti, dei suoi diaconi, dei suoi fedeli ha scitto don Giuseppe Licciardi, pro vicario generale, a nome di tutta la comunità diocesana negli auguri al vescovo”.

Il vescovo Marciante ha voluto ancora una volta rimarcare il suo legame forte con la Madonna di Gibilmanna, patrona della diocesi, sotto il cui sguardo è iniziato il suo ministero nella Chiesa Cefaludense, recandosi in preghiera al Santuario di Gibilmanna per ringraziare e affidare ancora una volta la Diocesi alla sua intercessione materna





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *