Coronavirus: controlli a tappeto, crescono le persone denunciate

controlli carabinieri coronavirus
Condividi questo articolo






Le forze dell’ordine intensificano i controlli in vista delle festività pasquali

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri della compagnia Palermo San Lorenzo, coadiuvati da personale della compagnia speciale e del XII Reggimento Sicilia, hanno identificato e sanzionato 5 soggetti per l’inosservanza delle disposizioni concernenti l’emergenza sanitaria in corso.

 

Gli assembramenti sono assolutamente da evitare

Durante un servizio di prevenzione e controllo del territorio, i militari sono intervenuti in piazza Ingastone ove si trovava un significativo assembramento di persone: sul marciapiede antistante la chiesa “Maria Santissima di Lourdes” erano state collocate due statue di santi ed una croce oltre ad un impianto audio di grossa potenza.

Gli uomini intervenuti sul luogo hanno immediatamente interrotto la cerimonia e gli accertamenti hanno consentito di accertare le generalità degli organizzatori, di età compresa tra i 20 e i 42 anni.

Due di questi, già noti alle forze dell’ordine, fanno parte di una confraternita che ha sede nella parrocchia già menzionata.

Inoltre, gli uomini dell’Arma nella serata di ieri hanno elevato diverse sanzioni per violazioni amministrative, ed hanno segnalato alla prefettura di Palermo due giovani assuntori di sostanze stupefacenti e denunciato penalmente un 21enne che circolava senza patente su un motociclo, portando con se, al fine di eludere i controlli, uno zaino di quelli usati da i c.d. rider.

La città e la provincia sono sotto costante monitoraggio

La zona continua ad essere costantemente monitorata, una stazione mobile presidierà la piazza anche nei giorni festivi.










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *