Coronavirus, il sindaco di Caccamo: “A Pasqua e Pasquetta restiamo a casa, sanzioni fino a tremila euro”

Condividi questo articolo

La Pasqua si avvicina e arriva forte l’appello del primo cittadino di Caccamo, Nicasio Di Cola affinché si resti a casa in occasione delle festività pasquali. Il sindaco ha anche annunciato multe per i trasgressori che vanno da 400 a 3000 euro.

Il messaggio del sindaco Di Cola

 

Cari concittadini, i giorni di Pasqua e Pasquetta si avvicinano.

Non vanifichiamo i sacrifici fatti fino ad ora.

Ricordiamo che:
– NON sono consentiti pranzi in forma allargata;
– NON possono essere invitati amici e parenti fuori dal proprio nucleo familiare;
– NON sono consentite scampagnate;
– NON si possono raggiungere le case di campagna.

I trasgressori rischiano una sanzione che va da €400,00 a €3.000,00.

#iorestoacasa





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *