Arrestato diciottenne per detenzione e spaccio: la convalida in video conferenza con rito direttissimo

Condividi questo articolo






I carabinieri della stazione di Monreale hanno tratto in arresto F.M., 18 enne palermitano, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
I militari, nel transitare in zona Altarello, hanno visto un uomo entrare ed uscire frettolosamente da un’abitazione.
Insospettiti dall’atteggiamento hanno deciso di procedere ad un controllo a seguito del quale hanno trovato la persona in possesso di modiche quantità di hashish.


I Carabinieri hanno quindi esteso la perquisizione anche all’interno dell’abitazione, dalla quale l’uomo era stato visto uscire.
Nel corso delle operazioni sono stati rinvenuti nell’armadio, all’interno della camera da letto di F.M., un bilancino di precisione, 52 dosi di marijuana, 4 di hashish e circa 80 euro in banconote da piccolo taglio.
Il tutto è stato sottoposto a sequestro e la droga trasmessa al laboratorio analisi sostanze stupefacenti di Palermo per le verifiche quantitative e qualitative.
F.M. è stato arrestato. Per l’acquirente sono scattate sanzioni amministrative per il consumo personale e per la violazione delle misure attinenti l’emergenza sanitaria.
Ieri pomeriggio (27 marzo) l’autorità giudiziaria, in video conferenza, attraverso collegamento telematico tra la caserma dei Carabinieri e gli uffici del Tribunale, ha convalidato l’arresto disponendo per il giovane la misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Palermo.








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *