L’ultimo saluto a Marco al tocco delle campane

Condividi questo articolo



Gli alcaresi, popolo straordinario devoto a San Nicolo’ Politi che alzandolo in processione con la vara dicono a gran voce “E chiamamulu di nomu paesanu”,

hanno così salutato Marco, il loro giovane amico scomparso prematuramente (clicca qui),  unendosi al tocco delle campane in un sentito e caloroso ultimo saluto con un lungo applauso, scandito dalla musica di Baglioni che tanto amava, con il magico suono dalla fisarmonica in “Astro del cielo”, in un unico “Flash Mob” partito dai social per arrivare ai piccoli balconi del paese, ormai punto di assoluta comunicazione a seguito del decreto del governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.
Tutti gli alcaresi hanno gridato con dolore ed emozione il loro ultimo saluto a Marco, quell’angelo che non dimenticheranno mai.
#Marcosempreneinostricuori

Riflessione di Giuseppe Mesi





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *