Coronavirus, nuovi provvedimenti sulla raccolta: raccolta umido sospesa, topi tra i rifiuti

Condividi questo articolo

Covid 19: sospesa la raccolta dell’umido a Termini Imerese, arrivano regole nuove per i cittadini termitani ma anche  per chi è risultato positivo

In questo periodo di emergenza coronavirus l’istituto superiore di Sanità ha messo in atto nuove regole soprattutto per chi è in isolamento domiciliare causa covid 19 . Per chi è positivo i rifiuti non vanno differenziati, ma messi tutti in un unico sacco a sua volta protetto con altri sacchi chiuso bene e riposto in una stanza, facendo attenzione che gli animali domestici non accedano.

Per il resto dei cittadini continuare sempre a differenziare facendo molta attenzione per chi è raffreddato e fa uso di fazzolettini di unirli e chiuderli bene nel sacco dell’indifferenziata.

Il coronavirus, un telefono senza fili che già ci ha allontanati da ciò che è contatto umano, ha già messo con le spalle al muro negozianti, semplici artigiani, alberghi, centri commerciali e altro, l’auspicio è quello di tirare fuori ancora di più il nostro senso civico anche nella gestione dei rifiuti. Come si può notare nel video ( vedi sotto) girato nella via Piersanti Mattarella, sono presenti topi tra i rifiuti depositati non differenziati in modo corretto.

Le nuove regole del commissario straordinario del comune di Termini Imerese

1) Spostare l’obbligo di utilizzo dei mastelli e dei contenitori condominiali al 1° maggio 2020.
2) Interrompere temporaneamente la raccolta differenziata della frazione organica (umida) dei rifiuti solidi urbani. Pertanto nel sistema di raccolta “porta a porta”, nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì e sabato dovrà essere conferita una frazione indifferenziata contenente anche l’umido. Rimane l’obbligo invece di raccogliere separatamente tutte le altre frazioni, con le rispettive giornate ed orari di conferimento.
3) Mantenere la prevista distanza di sicurezza interpersonale, raccomandata dalle norme sul coronavirus, nei conferimenti presso l’isola ecologica mobile di loc. Crisone, nonché presso il punto di distribuzione mastelli presso il parcheggio del Cimitero.
4) Dare atto che le predette misure potranno essere revocate o modificate al verificarsi di eventi che ne rendano non più necessaria la vigenza.

Il video: topi tra i rifiuti in via P.Mattarella

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *