La dottoressa aggredita in guardia medica a Polizzi Generosa lavorerà in altra struttura Asp

Condividi questo articolo






 

La dottoressa aggredita nei giorni scorsi all’interno della Guardia Medica di Polizzi Generosa (clicca qui per vedere cosa è successo) resta all’Asp di Palermo. Dopo i terribili momenti vissuti nel Presidio delle Madonie, la professionista aveva manifestato l’intenzione di dimettersi dall’incarico.

La direzione aziendale, insieme al direttore del dipartimento Cure primarie della stessa Asp, Franco Cerrito, ha chiesto alla dottoressa di recedere dai propositi di abbandono prospettando una serie di soluzioni interne, una delle quali è stata accettata e condivisa dal medico. Già dai prossimi giorni la dottoressa sarà al lavoro nell’ambito dell’organizzazione sull’emergenza coronavirus.

“La solidarietà ed il supporto che abbiamo subito espresso per l’aggressione subita nella Guardia Medica di Polizzi Generosa – ha detto il Direttore generale dell’Asp, Daniela Faraoni – la ribadiamo concretamente accogliendo in un’altra struttura aziendale un medico che ha sempre dimostrato grande professionalità e competenza, doti che potrà continuare a mettere al servizio della comunità in un momento d’emergenza come quello che stiamo vivendo in questi giorni”.










Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *