Coronavirus: il candidato sindaco Vallelunga chiede spostamento elezioni

Condividi questo articolo



Il candidato sindaco presidente Paola Graziella Vallelunga, con il supporto delle Liste civiche che la sostengono W Termini e Centrodestraunito, si appella alla responsabilità dei sindaci, del presidente della regione Siciliana Musumeci , dell’assessore Razza e dei candidati tutti e chiede lo spostamento della data delle elezioni.

 

Da un mese la Vallelunga lancia appelli dalle sue pagine di Fb alle istituzioni per attenzionare il #CoronaVirus , ha scritto formalmente anche alle piu alte cariche attenzionando rischi e suggerendo soluzioni.

Ha inviato una lettera ufficiale al Ministro della Salute, degli Esteri e dell Unità di crisi il 31 GENNAIO che ha fruttato alcune soluzioni in favore del popolo italiano e un’ altra lettera ufficiale inviata il 28 Febbraio 2020 al presidente Musumeci con la quale chiedeva di far eseguire il tampone ai casi di polmonite ricoverati da giorni nelle rianimazioni siciliane chiedendo per le stesse la massima attenzione, suggeriva al presidente di chiedere aiuto a tutte le associazioni per mettere in programma una catena di aiuti per chi soffrendo di patologie gravi preferisce stare a casa per evitare contagi e magari ha bisogno di chi va a fare loro la spesa etc inoltre ha chiesto di mettere in quarantena chi arriva dalle zone a rischio di fare indossare obbligatoriamente le mascherine in casi specifici o comunque di far eseguire il tampone a chi arriva da città a rischio, chiedendo ancora su Fb al Presidente Musumeci di prendere delle posizione drastiche ma efficaci ma soprattutto ha chiesto lo spostamento della data delle elezioni! “Trovo inaccettabile – dice la Vallelunga – che abbiano sospeso tante attività commerciali,  negozi uffici e tutte le attività produttive in seria sofferenza ormai per effetto a catena del CORONAVIRUS specie nel settore turistico e nessuno si unisce al mio appello di spostare in avanti la data delle elezioni ? Come mai? forse hanno fretta di mettere le “mani in pasta”?

Eppure sanno bene che nel periodo pre elettorale non si potrà fare a meno di stringere le mani alle persone di fermarsi ad ascoltare le loro esigenze, di dialogare con tutti, è normale ,è umano dialogare, bisogna ascoltare i bisogni del territorio le loro necessità e allora come si possono rispettare le linee guida di stare ad un metro di distanza di evitare strette di mano baci e abbracci mentre si devono preparare le liste e ascoltare il territorio ? Come mai il Presidente Musumeci non si rende conto di questo ? Chiedo la sospensione della data delle elezioni ovviamente per tutta la sicilia e lo chiedo andando contro il mio interesse di candidata Sindaco di Termini Imerese in quanto ovviamente uno spostamento interromperebbe anche la mia candidatura al momento ma è una misura necessaria e faccio appello a tutti i candidati siciliani che hanno a cuore la bellissima nostra Sicilia di non esitare a sottoscrivere con me tale richiesta perché un atto di responsabilità!

I Sindaci ed i Candidati Sindaci della Sicilia, si uniscano alla Presidente Paola Vallelunga nel chiedere lo spostamento delle prossime elezioni amministrative del 24 maggio 2020.
Tale necessità e dettata dal fatto che nonostante la Sicilia, grazie a Dio, abbia pochissimi casi di Coronavirus dice la Vallelunga , il livello di guardia preventivo, deve essere mantenuto alto, e quindi, si ritiene necessario evitare a tutela di tutti, i tipici assemblamenti pre-elettorali, Comizi e comitati elettorali, dove la presenza di persone e certamente massiccia e i contatti inevitabili.
“Non siate incoscienti,” scrive la Vallelunga lanciando continui appelli alla responsabilità di tutti anche sui social , per prevenire contagi ,serve anche spostare la data delle elezioni non solo il blocco di tutte le attivitù agonistiche, produttive e sociali. 

La Vallelunga ritiene che il Presidente Musumeci, debba concentrarsi con priorità e immediatezza a sostegno delle attività produttive, turistiche, Commerciali, e dei servizi, sottolineando l’importanza di quanto già scritto nella precedente istanza inviata al Presidente Musumeci, mediante l’istituzione di uno specifico fondo dedicato, che consenta maggiore liquidità e sgravi fiscali alle aziende Siciliane, già provate dalla crisi.

Inoltre, per attività di prevenzionel a Vallelunga auspica l’assunzione delle figure necessarie, personale anche a termine, nei Reparti di rianimazione degli Ospedali già carenti per contrastare l’eventuale intensificazione di casi di Coronavirus,e predisporre cosi un eventuale piano di supporto per l’aumento di posti letto, e far mantenere alto il livello di pulizia in tutti gli ospedali Siciliani, onde scongiurare il subentro di ulteriori infezioni ospedaliere inoltre, con batteri già presenti negli ospedali e sarebbe utile predisporre in ogni città della Sicilia, un elenco delle Associazioni eventualmente disponibili, a sostenere la Pubblica Amministrazione ed i cittadini che potrebbero dover rimanere chiusi in casa o in quarantena, per evitare che l’eventuale aumento di casi ci colga impreparati, non pronti ad intervenire con tempestività.

Mentre al Commissario di Termini Imerese la Paola Vallelunga chiede l’intensificazione della raccolta dei rifiuti e delle pulizie stradali ma specialmente la pulizia delle scuole e degli uffici pubblici visto che le scuole hanno avuto seri problemi di igiene i giorni scorsi e grazie ad un associazione sono stati ripristinate alcune regole, pertanto che il Commissario “non dorma “e incarichi formalmente tutte le associazioni termitane per supportarlo in tutte le necessità dando incarichi ufficiali perché il mio non è allarmismo ma prevenzione e nella prevenzione rientrano le regole disposte dall OMS e dal Governo ( quindi evitiamo baci e abbracci , stiamo a debita distanza proteggiamo specialmente i nostri anziani e chi ha patologie gravi come tumori e malattie autoimmuni e quindi piu a rischio di guarigione) insomma serve la responsabilità di tutti e la messa in atto di tutte quelle misure necessarie preventive perché prima fermeremo questo mostro di Virus e prima torneremo ad una vita normale
perché ,ne usciremo, ma dobbiamo essere tutti unanimi e le elezioni in questa emergenza a dispetto di quanto si auspicava la Meloni in una trasmissione che chiedeva le elezioni politiche a Maggio proprio NO non hanno senso specialmente le amministrative vista la piu alta parteciazione di contatti umani a mio parere conclude la Vallelunga è da irresponsabili, Musumeci le rinvii!

La lettera della Vallelunga al Presidente Musumeci

 

Oggetto : CORONAVIRUS E SPOSTAMENTO DATA ELEZIONI

Gentile Signor Presidente, ho letto, sul Secolo d’Italia che Lei aveva chiesto al Governo di non fare sbarcare i migranti visto che l’hotspot di Messina, non ha una struttura efficiente e auspicava che per senso di responsabilità le autorità nazionali indicassero alla nave un altro porto con strutture efficienti in un territorio lontano dall’ emergenza sanitaria .. ciò non è successo ,come mai vista l emergenza
sanitaria in atto Lei non ha impugnato la bocciatura della sua proposta da parte del Governo ,forse perché Lei è molto morbido con i migrati?
Ho letto su il Giornale ,un altro Suo appello ,questa volta rivolto ai cittadini del nord diceva “ sarebbe bene non arrivassero turisti dal Nord”Rimandate il vostro arrivo in Sicilia” ,”i turisti provenienti dalle zone gialle farebbero meglio a rimandare di
qualche settimana il loro arrivo in Sicilia”. se ci fossero stati controlli

minimi all’accesso in Sicilia certe situazioni si sarebbero evitate, “possibile
che la gente arriva dalla Lombardia e dal Veneto e nessuno controlli?
Quanta gente arriva dal Nord in treno e nessuno li controlla alla stazione
di Messina.”? E qualche giorno prima aveva anche dichiarato :. “Migliaia
di altri cittadini italiani e stranieri sono arrivati in Sicilia senza
un’accurata azione di controllo. Non c’è un allarme, ma qualcuno deve
darci risposte e garanzie” facendo anche appello alla responsabilità etc…
Bè, Signor Presidente mi permetta di chiederLe ma da chi si aspetta risposte dal momento che il Governatore è Lei ? A mio parere e Lei che dovrebbe dare le dovute risposte e tutelare la salute pubblica,, è Lei che dovrebbe mettere in atto dei controlli preventivi attraverso il suo assessore alla Sanità sulla popolazione che prende il treno da Messina o che passa lo stretto magari sottoponendo i cittadini in entrata a qualche tampone preventivo, o chiedendo la quarantena o ancora obbligando a circolare con le mascherine ) è Lei che dovrebbe dare risposte a chi l ha votata perché la frase “ qualcuno deve darci risposte “ è una frase che deve dire un cittadino ma non può essere pronunciata da un Governatore di una Regione ,mette panico ai cittadini che hanno fiducia in noi che siamo chiamati a rappresentarli, deprime chi ha fiducia nelle istituzioni e che votano le istituzioni ,si aspetta delle risposte concrete e non di avere politici e governatori che dicano “qualcuno ci deve dare risposte “perché altrimenti ogni cittadino perde la fiducia nelle istituzioni. Quindi a mio parere è Lei in questo caso che deve fornire una risposta ai siciliani! A mio parere ogni governatore sia esso cittadino, regionale, nazionale deve prendersi le sue responsabilità e io appellandomi alle Sue funzioni, Le chiedo formalmente in questo clima di incertezza per tutti di rinviare le elezioni amministrative di almeno 60 giorni dalla data fissata ma

comunqure di rinviare ad una data dopo questo periodo di emergenza Nazionale e globale ,in maniera tale che tutte le operazioni pre elettorali possano svolgersi in un clima di serenità ,perché fare riunioni o convocare i cittadini alle manifestazioni ed incontri potrebbe al momento creare qualche problema vista la situazione #coronavirus (tra continue strette di mano ,convivialità, raccolta firme ,sarebbe un continuo scambio di contatti e non sarrebe possibile mantenere le distanze di sicurezza stabilite dall OMS ,dal Governo Nazionale e dagli esperti scientifici ) , e la salute viene per me prima di tutto , inoltre, essendo che al momento la gente è giustamente sfiduciata( vista anche la crisi che circonda le attività produttive e gli esercenti e quindi la maggior parte delle famiglie ) potrebbe non partecipare attivamente alle iniziative e, per me che credo nella democrazia e nella partecipazione ritengo che si debba dare a tutti la possibilità di essere coinvolti, credo che un rinvio della data delle elezioni rimetterebbe un po’ di serenità! pertanto ,nell’ interesse pubblico diffuso La prego vivamente di rinviare la data delle elezioni e di utilizzare al momento queste risorse economiche mettendole a disposizione degli imprenditori in difficoltà per dare loro una boccata di ossigeno o comunque , stanziare dei fondi per risolvere tale emergenza( e solo dopo pensare alle elezioni ) magari creando un piccolo fondo da rendere subito disponibile alle piccole attività siciliane per questa emergenza che non è solo economica ma anche di salute pertanto la regione potrebbe oltre a varare misure di sostegno urgenti da destinare alle piccole unità produttive, anche acquistare presidi utili alla salvaguardia della salute di tutti i cittadini (come ad esempio mascherine da far distribuire in punti nevralgici, disinfettante per le mani da far posizionare in punti strategici ma anche da elargire gratuitamente ad esercenti specialmente se chi lavora con il pubblico ha personale con sintomi influenzali )o dei tamponi predittivi o mettere in atto iniziative

 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *